I viaggi di Gulliver dei Fratelli Dalla Via ispirano le famiglie curiose al Teatro Astra di Vicenza

gulliver

“Non si tratta di quello che è, si tratta di ciò che potrebbe diventare”. La citazione dello scrittore Dr. Seuss ci porta subito all’essenza di Agenzia Gulliver – Tutti i viaggi che mi passan per la testa, il nuovo spettacolo prodotto da La Piccionaia e Teatro del Buratto, con Marta Mungo e Innocenzo Capriuoli, ideato e diretto dai fratelli Marta e Diego Dalla Via, al debutto sabato 2 luglio alle 21 nel giardino del Teatro Astra di Vicenza. L’appuntamento principale della rassegna dedicata alle famiglie curiose, pensato a misura di bambini dai quattro anni nell’ambito di Terrestri d’Estate – Viaggio per spettatori curiosi, il festival ideato e curato da La Piccionaia Centro di produzione teatrale per il Comune di Vicenza, con il contributo di Camera di Commercio di Vicenza, Mic – Ministero della Cultura, sponsor Agsm Aim, in collaborazione con Biblioteca Civica Bertoliana, Comune di San Vito di Leguzzano e Comune di Colceresa e in partnership con Associazione Illustri, è un racconto scenico che trae ispirazione dal capolavoro di T. Swift.

Le musiche originali di Carlo “Cialdo” Capelli accompagnano la poesia e l’arte d’attore in mezzo alla gente: dalla piazza, luogo principe dell’incontro con l’altro, con un po’ di disponibilità mentale, può scaturire tutto quello che serve per un’esperienza teatrale. “Se qualcosa può succedere, deve succedere! Il cuore della drammaturgia è un’avventura campata per aria: direzione LAPUTA”, spiega Marta Dalla Via. “Un’isola volante di uomini capaci, dediti alla musica e alla matematica appassionati di scienza e filosofia ma totalmente avulsi da ogni senso pratico. Sono scienziati pazzi così presi dal loro pensare da essere perennemente distratti. I più ricchi possono permettersi un servitore che, al momento del bisogno, li risveglia colpendoli delicatamente con un sacchetto”. Introspezione e distrazione sono perni tematici intorno ai quali ruota questo spettacolo di cantastorie in un girotondo di contraddizioni divertenti. “La satira, argomento caro a Swift, è una lente deformante con cui anche i più piccoli possono famigliarizzare, giocando con l’assurdo, lo sproporzionato, l’illogico”, prosegue l’autrice regista. Attraverso le storie è possibile affinare, quasi senza sforzo, la loro capacità critica. “Certe bizzarre azioni degli abitanti di Laputa, come il tentativo di progettare le case partendo dal tetto o quello di estrarre raggi solari dalle zucche, certi intenti di rivoluzione linguistica come anagrammare le parole per scoprirne teorie del complotto o far pagare le tasse alle donne proporzionalmente alla loro bellezza, possono far sorridere, ma fanno anche sorgere alcune domande su di noi e gli altri”, conclude Dalla Via.

«Il Festival Terrestri d’estate è per noi anche il luogo dove presentare nuove creazioni destinate al nuovo pubblico, in un percorso di rinnovamento che La Piccionaia sta compiendo, che coinvolge nuovi e differenti nuclei artistici», afferma Sergio Meggiolan, che condivide la direzione artistica del Centro di produzione teatrale con Carlo Presotto. «I fratelli Dalla Via sono una compagnia sulla quale abbiamo fatto una scommessa: investire per la creazione di spettacoli dedicati alle nuove generazioni. E, in questo senso, Agenzia Gulliver si inserisce come la seconda tappa del percorso, dopo Sbum! Yes We cake in scena il prossimo 15 luglio sempre nel Giardino del Teatro Astra. Questa seconda tappa – conclude Meggiolan – vede protagonisti due attori giovani ma di comprovata esperienza, attentamente scelti da La Piccionaia in un progetto costruito e coprodotto con Teatro del Buratto, importante realtà nazionale del teatro per i ragazzi con sede a Milano, che ha investito e crede con noi in questo progetto importante».

Dopo il debutto al Teatro Astra di Vicenza sabato 2 luglio, lo spettacolo “viaggerà” per tutta l’estate: l’8 luglio sarà a Venezia, il 19 luglio a Camposampiero (PD), il 25 luglio a Faenza (RA), il 26 luglio a Cesano Boscone (MI), il 30 luglio a San Vito di Leguzzano (VI), il 1º agosto a Bassano del Grappa (VI) e il 25 agosto a Gorizia.

Serata “famiglie curiose” Il servizio bar di Astrabistrò sarà disponibile dalle 19: sarà possibile bere un aperitivo o cenare su prenotazione. Il Giardino del Teatro Astra si trasformerà per l’occasione in uno spazio di gioco per i più piccoli e i loro accompagnatori con tavoli, libri e intrattenimenti studiati per le diverse fasce d’età.

Biglietti in vendita al costo di 5 euro.

Info:

Ufficio Teatro Astra – Contrà Barche 55 (Vicenza) – telefono 0444 323725 – [email protected]

Aperto dal mercoledì al venerdì dalle 10 alle 13 e dalle 15-17.45; oppure online su www.teatroastra.it

 

——
Fonte: I viaggi di Gulliver dei Fratelli Dalla Via ispirano le famiglie curiose al Teatro Astra , Comune di Vicenza

Qui tutti i comunicati ufficiali del Comune di Vicenza