Identità veneta, le scuole vincitrici: 9 partecipanti da Vicenza

teatro Goldoni
- Pubblicità -

Si sono svolte lunedì 25 marzo, nella preziosa cornice del Teatro Goldoni a Venezia, le premiazioni del concorso Tutela, valorizzazione e promozione del patrimonio linguistico e culturale Veneto fortemente voluto dall’Assessorato all’Identità Veneta della Regione, dal MIUR – Ufficio Scolastico Regionale e Unpli – l’Unione delle Pro Loco del Veneto, nell’ambito delle iniziative per la Giornata del Popolo Veneto che ricorre proprio nella giornata del 25 marzo.

Un appuntamento che, per la sua importanza, ha visto la presenza di Cristiano Corazzari, Assessore all’Identità Veneta della Regione del Veneto; Augusta Celada, Direttore Generale del Miur-USR Veneto; Giovanni Follador, Presidente Unpli Veneto; Maurizio Tremul, Presidente Unione Italiana (Croazia e Slovenia) e Alessandro Cuk, Vicepresidente Ass. Naz. Venezia Giulia e Dalmazia.

Oggi è una festa gioiosa – ha commentato Cristiano Corazzari, Assessore alla Cultura della Regione del Veneto – per la quale dobbiamo ringraziare le scuole, gli studenti, i professori e i dirigenti scolastici, così come UNPLI Veneto, i cui volontari si impegnano tutto l’anno per valorizzare la cultura regionale. In questo percorso è molto importante cercare di coinvolgere i ragazzi perché sono i veneti del futuro. A loro voglio dire che identità, tradizioni e lingua sono elementi di forza e non di debolezza, solo conoscendo le nostre radici, e la nostra storia possiamo infatti apportare valore al rapporto con gli altri. Perché l’identità unisce e non divide”.

“Identità e cultura di un territorio sono alla base del vivere – ha proseguito Giovanni Follador, presidente UNPLI Veneto – per questo, come Unione delle Pro Loco, abbiamo subito aderito ad un progetto che ricopre tanta importanza. In questo contesto abbiamo anche consolidato il rapporto con l’Istria, in particolare col presidente Tremul, che ringrazio per l’impegno nella salvaguardia della lingua veneta in terra croata, dimostrando come, anche se si è di città o nazioni diverse, ci si possa riconoscere come comunità grazie alle tradizioni locali. È questa la vera strada per l’integrazione.

“Questo non è un semplice concorso – ha proseguito Augusta Celada, Direttore Generale Miur – USR Veneto – ma ricopre un ruolo fondamentale nella crescita dei ragazzi; per questo l’ufficio scolastico regionale è impegnato su molti fronti nella valorizzazione della cultura veneta, nella convinzione che l’identità sia alla base della civiltà”.

Infine la parola è andata a Maurizio Tremul, Presidente Unione Italiana (Croazia e Slovenia): “Oggi saranno premiate scuole italiane della Croazia, una parte di Veneto che vive “al di là del mar”, dove rimane una forte identità veneta, che noi cerchiamo di portare avanti con tanto impegno. È fondamentale capire le nostre radici perchè se non sappiamo perché parliamo una lingua, se non conosciamo la nostra storia, non sapremo aprirci all’altro e difficilmente riusciremo ad affrontare le sfide del futuro”.

Un tema, quello dell’identità, che gli studenti hanno affrontato attraverso modalità e discipline diverse, in un percorso di ricerca che ha contribuito ad avvicinarli al patrimonio culturale e linguistico veneto, stimolando il loro senso di appartenenza e l’importanza della valorizzazione delle tradizioni locali.

I progetti presentati sono stati sviluppati su tre ambiti principali:

la lingua veneta nelle sue espressioni creative nel teatro, nella musica e nella poesia

il territorio regionale con il suo patrimonio storico-artistico ed enogastronomico

raccogliere, raccontare, drammatizzare le leggende e i misteri del proprio territorio, oltre che celebrare i personaggi veneti e della storia veneziana, che hanno saputo valorizzare e lasciare un segno nella storia veneta e veneziana.

La premiazione dei lavori vincitori è stata una vera celebrazione dei tanti temi che concorrono a creare l’identità culturale e linguistica di un territorio, un patrimonio immenso che merita di essere tutelato e tramandato. 31 i premi – dai 750 ai 400 euro – consegnati ad altrettante classi/scuole vincitrici, che si sono esibite con emozione sul palco del Goldoni, per una esperienza davvero indimenticabile per tanti ragazzi.

73 le scuole partecipanti (4 di Padova, 6 di Rovigo, 10 sia da Treviso che da Belluno, 15 dalla provincia di Venezia, 13 da Verona, 9 di Vicenza e 6 dalla Croazia).

Tra i 31 vincitori, 2 provengono dalla provincia di Belluno, 5 da Vicenza, 4 da Treviso, 1 da Padova, 4 da Verona, 6 da Venezia, 5 da Rovigo e 4 dalla Croazia.

-Pubblicità-