Il Presidente di Confindustria Vicenza Laura Dalla Vecchia in visita al Centro di Eccellenza per le Stability Police Units (COESPU)

342
Il Presidente di Confindustria Vicenza Laura Dalla Vecchia in visita al Centro di Eccellenza per le Stability Police Units (COESPU)
Il Presidente di Confindustria Vicenza Laura Dalla Vecchia in visita al Centro di Eccellenza per le Stability Police Units (COESPU)

L’Architetto Laura Dalla Vecchia, il Presidente di Confindustria Vicenza, si è recata in visita al CoESPU (www.coespu.org ), il think tank operativo a guida Arma dei Carabinieri che contribuisce a espandere le capacità delle Organizzazioni Internazionali mondiali per le operazioni di supporto della pace sotto l’egida delle Nazioni Unite e il sostegno del Dipartimento di Stato degli Stati Uniti (https://www.state.gov/), che, attraverso il programma denominato Global Peace Operations Initiative GPOIhttps://2009-2017.state.gov/t/pm/ppa/gpoi/, sostiene finanziariamente il progetto, dove è stata accolta dal Direttore, Generale di Brigata Giuseppe De Magistris.

La visita della Presidente è stata anche l’occasione per approfondire le attività e le sfide che il Centro di Eccellenza affronta quotidianamente nel suo ruolo di leader mondiale nella formazione e addestramento delle Stability Police Units, le unità di polizia specializzate che operano nei contesti di crisi e post-conflitto. Il Generale ha illustrato alla Presidente i principi e gli obiettivi del CoESPU, sottolineando l’importanza della cooperazione internazionale e del rispetto dei diritti umani nelle operazioni di peacekeeping ed evidenziando i risultati raggiunti dal CoESPU in termini di qualità e quantità delle unità formate, che hanno contribuito a migliorare la sicurezza e la stabilità di diverse aree del mondo.

La Presidente ha espresso il proprio apprezzamento per il lavoro svolto dal CoESPU e ha manifestato il proprio interesse per le opportunità di collaborazione che il Centro di Eccellenza può offrire sia alla Città di Vicenza, sia al tessuto imprenditoriale vicentino. La circostanza è stata altresì utile per tratteggiare impegni e sfide future, tra le quali spiccano le ormai prossime celebrazioni per il ventennale del CoESPU, che ricorrerà l’anno venturo