Imprese, senatore veronese Massimo Ferro (FI): ripresa a rischio per aumento prezzi materie prime

Massimo Ferro senatore veronese Forza Italia
Massimo Ferro senatore veronese Forza Italia
- Pubblicità -

“Il forte incremento nei prezzi delle materie prime e la crescente difficoltà di approvvigionamento dei componenti rischiano di mettere in ginocchio le piccole e medie imprese manifatturiere italiane che provano a rialzarsi dopo i danni della pandemia. Senza un rigoroso monitoraggio e azioni comuni per frenare quella che a tutti gli effetti è una speculazione globale l’incoraggiante prospettiva di una rapida uscita dalla recessione rischia di essere drasticamente ridimensionata”.

Lo dichiara il senatore Massimo Ferro, responsabile del Dipartimento economico di Forza Italia, che sottolinea come tutti i settori industriali stiano affrontando rincari dal 40% a oltre il 100%. “Il sistema produttivo italiano è ancora fragile e non può reggere a una crescita dei prezzi che colpisce ogni ambito, dai minerali grezzi ai semilavorati e ai microchip, dai trasporti all’energia, e a scorte così ridotte da mettere in dubbio la prosecuzione dell’attività e la ripresa dell’occupazione. Una morsa – conclude Ferro – alla quale l’Italia e l’Unione Europea devono sottrarsi, valutando possibili contromisure e vigilando su contesti di crisi che rischiano di riportarci alla drammatica situazione del 2020”.

-Pubblicità-