Inquinamento Parco Astichello, lavori messa in sicurezza affidati ad Ati: stessa ditta del Parco della Pace

228
Astichello
Astichello

La messa in sicurezza dell’area verde di Parco Astichello, tra viale Cricoli e via Pforzheim, sarà realizzata dall’Ati, l’associazione temporanea di imprese con capogruppo Euroambiente Srl, a cui sono affidati i lavori di riqualificazione del Parco della Pace. L’area di 11.620 metri quadrati, dove è attualmente vietato l’accesso per l’inquinamento causato da una discarica presente dagli anni ’70, sarà sottoposta ad un intervento del valore complessivo di circa 138 mila euro, grazie ad un finanziamento regionale. Il termine previsto dei lavori è il 31 dicembre 2021.

L’affidamento congiunto all’Ati del progetto esecutivo e della realizzazione dei lavori consentirà di riutilizzare il terreno (circa 5 mila metri cubi) derivante dagli scavi eseguiti nel Parco della Pace per la messa in sicurezza dell’area a ridosso del fiume Astichello. Il terreno è infatti idoneo al nuovo utilizzo sia dal punto di vista ambientale sia per qualità merceologica. Si risparmieranno così i costi per l’allontanamento del materiale, nonché quelli necessari per il trasporto e per l’utilizzo dei mezzi per i lavori di messi in sicurezza, già impiegati dalle imprese nell’area del Parco della Pace.

“Con questo appalto – spiegano gli assessori all’ambiente Simona Siotto e al verde pubblico Mattia Ierardi – rispettiamo una promessa fatta dall’amministrazione e portiamo a termine un progetto atteso da troppo tempo. I lavori garantiranno la sicurezza e consentiranno ai cittadini di riappropriarsi dell’area. Inoltre, il riutilizzo del terreno proveniente dagli scavi al Parco della Pace, che dovrebbe altrimenti essere allontanato, rappresenta un risparmio per la pubblica amministrazione e si inserisce nell’ottica della sostenibilità ambientale”.

Nello specifico, l’intervento prevede lo sfalcio della vegetazione presente, il livellamento del terreno, lo smaltimento dei rifiuti affioranti, la posa di uno strato di separazione e quindi di uno strato di terreno per uno spessore medio di 50 centimetri. Si procederà infine con la semina dell’erba e l’installazione di una staccionata.