Invalidità civile, Mognato e Ruzzante (LeU) a Regione Veneto: sia Inps ad accertare requisiti

“È tempo che la Regione affidi definitivamente all’Inps l’accertamento dell’invalidità civile, considerato che di proroga in proroga la fase sperimentale dell’accordo si sta prolungando da quasi quattro anni. Con tutte le implicazioni del caso: continuare a rinnovare la convenzione per tempi relativamente brevi impedisce alla strutture coinvolte ad investire in termini di risorse umane e infrastrutturali. Così questo servizio, di particolare importanza e rilievo per l’utenza, rischia di restare incagliato nel limbo della precarietà”. Così il consigliere regionale Piero Ruzzante.

L’esponente di Liberi e Uguali nella giornata di oggi ha depositato un’interrogazione a risposta scritta per chiedere alla Giunta regionale quale sia la tempistica prevista per l’affidamento definitivo all’INPS del servizio in oggetto.

“Il sistema va stabilizzato quanto prima – spiega il deputato Michele Mognato (Liberi e Uguali) – perché funziona: l’abbiamo verificato nelle Ulss veneziane, dove la convenzione è attiva dal 2014. L’accordo prevede che sia l’Inps a vagliare direttamente le domande per l’assegnazione di pensioni e indennità: così si dà un taglio alla burocrazia, ai costi e ai tempi di attesa”. “La semplice proroga della convenzione – prosegue Mognato – impedisce la strutturale organizzazione della sede a Mestre, cosa a cui negli ultimi tempi si è cercato di far fronte con la costituzione di una task force. La situazione è migliorata anche se rimane del tutto precaria la situazione per le visite oculistiche”.
_Michele Mognato, deputato
Piero Ruzzante, consigliere regionale
Liberi e Uguali