Nel giorno del suo compleanno, è stato inaugurato oggi “Largo Paolo Rossi”. Un’opera di riqualificazione dell’area antistante lo stadio “Romeo Menti” e dedicata all’indimenticabile campione.

Ad aprire la cerimonia, le parole del Sindaco di Vicenza, Francesco Rucco: “Oggi è il compleanno di Paolo, ci tenevamo tantissimo a ricordarlo. Paolo era cittadino onorario della nostra città, un grande sportivo e un grande uomo che tanto ha dato a Vicenza e a tutta la provincia e, con i compagni di squadra, è riuscito nell’impresa di portare il nome di Vicenza nel mondo, trasmettendo anche i valori dello sport alle generazioni venute a seguire.

Largo Paolo Rossi è stato un lavoro svolto a tempo di record e ringrazio tutte le persone che si sono adoperate per permetterlo. Volevamo rendere disponibile questo spazio di socialità alla comunità e al quartiere. Sono sicuro che sarà bello vederlo vivere durante la settimana e nel pre e post gara. Porto inoltre i saluti del Presidente Luca Zaia, del ministro Stefani che da vicentina sostiene colori biancorossi e do il mio benvenuto al sindaco di Verona, Damiano Tommasi, già presidente Aic e lo ringrazio per la sensibilità che ha dimostrato con la sua presenza”.

È poi intervenuto Giovanni Fichera, ingegnere che ha seguito l’iter della realizzazione: “Largo Paolo Rossi è un luogo dove spero tutti si possano dare incontro, in quanto è stato trasformato un parcheggio, in una piazza. Si è partiti dal progetto dell’architetto Riccardo Cestari, creando delle aiuole che raffigurano il numero 9 e le scarpette con i tacchetti, che si coloreranno di giallo in ricordo delle scarpe d’oro di Paolo Rossi e un cerchio in ricordo del Pallone d’Oro.

È un’area di 1200 metri quadrati, nella quale sono stati utilizzati circa 20 mila cubetti di pietra per un investimento di 250 mila euro, nel quale si sono impiegati 2 mesi e mezzo di lavoro, in tempo record. Ringrazio l’impresa di costruzioni che ha rispettato i tempi assegnati e le ditte che hanno installato le panchine”.

Successivamente ha preso la parola Federica Cappelletti, moglie di Paolo: “Ringrazio il Sindaco Rucco e tutti i collaboratori. È una giornata speciale perché è il compleanno di Paolo e ringrazio tutti quelli che lo ricordano e mi scrivono anche oggi. È una giornata di emozione e ricevere questo regalo stupendo è qualcosa che avrebbe reso orgoglioso anche Paolo, perché questo stadio era nel suo cuore più di ogni altra cosa al mondo. Speriamo che questa piazza possa portare gioia e portare quell’amore e quei valori che Paolo ha sempre rappresentato”.

Paolo Bedin, direttore generale di LR Vicenza ha poi aggiunto: “Porto i saluti della proprietà, dei soci, dei giocatori qui rappresentati da Stefano Giacomelli, Emanuele Padella e Loris Zonta e da una rappresentanza del nostro settore giovanile.

Oggi è un giorno importante perché ricordiamo un grande uomo e un grande campione che ha portato la nostra LR e i nostri colori in Italia e nel mondo. Quando con il sindaco abbiamo pensato a un’opera celebrativa in ricordo di Paolo, abbiamo subito deciso di riqualificare quest’area che è frontale allo stadio Romeo Menti, in un campo che ha raccontato tante storie e che è stato calcato da giocatori importanti.

Il Comune si è occupato della parte orizzontale della piazza, noi dei lavori nella parte verticale e per questo ringrazio alcune aziende vicentine che ci hanno dato una mano e Osvaldo Casanova, artista e nostro grande tifoso, che ha messo la sua firma su quest’opera che ricorda Paolo e che già negli scorsi mesi ci ha aiutato nel riqualificare diverse aree dello stadio con le sue opere, dalla curva, al tunnel d’ingresso, alla tribuna.

Le biglietterie verranno utilizzare come sportelli accrediti, mentre prima delle gare sarà attivo un chiosco, perché questo deve diventare un luogo di aggregazione per i tifosi prima dell’inizio delle partite”.

Infine ha ricordato Paolo Giuseppe Lelj, in rappresentanza dei giocatori del Real Vicenza: “Spero di rappresentare il pensiero di tutte le persone che hanno giocato con Paolo. È una piacevole sorpresa anche l’aver rivisto la maglia storica rifatta dalla società e presentata poco fa.

Voglio ricordare anche Giancarlo Salvi, Ernesto Galli, mister G. B. Fabbri, Innocenzo Donina e tutti gli altri che, sono sicuro, staranno preparando un campetto verde per tornare a divertirsi tutti insieme, quando li andremo a trovare.

Questo posto è indimenticabile per noi che c’eravamo e sarà indimenticabile per quelli che verranno e ricorderanno le persone che hanno lasciato un segno a Vicenza, come Paolo e tutti quelli di quella squadra”.

In conclusione, Monsignor Pierangelo Ruaro ha benedetto la nuova area che già da oggi accoglierà tutti i tifosi biancorossi, tutti i cittadini e tutti coloro che vorranno ricordare il nostro indimenticabile campione.

Qui tutti i comunicati ufficiali Lr Vicenza