Libertà di stampa, Gianantonio Da Re (Lega): “Tentativo di interferenza da parte di Bruxelles”

533
Gianantonio Da Re, dopo la sua espulsione dalla Lega, la
Gianantonio Da Re, dopo la sua espulsione dalla Lega, la "difesa" di Variati

Con una interrogazione alla Commissione, l’europarlamentare Gianantonio Da Re della Lega ha sollevato la questione del regolamento che l’Europa ha intenzione di creare in tema di libertà di stampa. La proposta prevede delle norme comuni per disciplinare il funzionamento del mercato interno dei servizi di informazione.

“Un progetto ambizioso per la tutela del pluralismo dei media nel mercato unico europeo – ha commentato l’eurodeputato trevigiano della Lega e membro del gruppo Identità e Democrazia – È però prevista l’istituzione di un ente europeo a discapito di quelli nazionali.

Appare quindi evidente il tentativo di interferenza da parte di Bruxelles nell’ambito della libera informazione nazionale: si andrebbero a imporre ulteriori vincoli alle politiche nazionali, prevedendo, in caso di non rispetto delle indicazioni, anche l’avvio di procedure d’infrazione.

Non accetterò alcuna interferenza né bavaglio all’informazione da parte dell’Europa”.