Liquidazione Omba di Torri di Quartesolo della famiglia Malacalza: da Stefano Fracasso (PD) interrogazione per intervento della Regione Veneto

1184

Il capogruppo del Pd in Consiglio regionale Stefano Fracasso interviene nella nota che pubblichiamo in merito all’annuncio della messa in liquidazione dell’azienda Omba di Torri di Quartesolo (leggi qui nostra notizia “I Malacalza soci Carige mettono in liquidazione la Omba“). “Bisogna evitare che 130 dipendenti siano lasciati a casa. Per questo oggi (4 gennaio) presenterò alla giunta regionale un’interrogazione (leggi di seguito ndr) in cui chiederò i motivi di questa situazione e le modalità con le quali si vorranno salvaguardare l’occupazione e le competenze di un’azienda che lavora per società che godono di grandi commesse anche internazionali. Di fronte alle difficoltà la nostra Regione non può e non deve girarsi dall’altro lato“.
CONSIGLIO REGIONALE DEL VENETO

DECIMA LEGISLATURA


INTERROGAZIONE A RISPOSTA IMMEDIATA N.

CRISI OMBA IMPIANTI & ENGINEERING SPA DI TORRI DI QUARTESOLO (VI): LA REGIONE INTENDE PROMUOVERE UN TAVOLO DI CONFRONTO AL FINE DI SALVAGUARDARE L’ATTIVITÀ E I LIVELLI OCCUPAZIONALI DI UN’IMPORTANTE REALTÀ ECONOMICA E SOCIALE DEL TERRITORIO VENETO?
Presentata il 4 gennaio 2018 dal consigliere Stefano Fracasso

Premesso che:
– dal 1950 l’azienda Omba Impianti & Engineering SpA, con sede da sempre a Torri di Quartesolo (VI), ha sviluppato la sua produzione nel settore della carpenteria metallica pesante, diventando una delle aziende leader nel settore;
– dal 2001 Omba Impianti è di proprietà della famiglia Malacalza di Genova, la cui gestione ha ulteriormente migliorato e incrementato la produzione, collocando l’azienda tra le migliori carpenterie italiane per qualità e fatturato;
– attualmente nell’azienda Omba Impianti lavorano circa 150 dipendenti, per la maggior parte maestranze locali.

Rilevato che:
– negli ultimi due anni l’azienda Omba Impianti si trova in una difficile e complicata situazione finanziaria che ne ha fortemente rallentato e ridotto la produzione;
– dal settembre 2017 e fino alla fine di febbraio 2018 i lavoratori di Omba Impianti sono in cassa integrazione a rotazione;
– il 15 dicembre 2017 Omba Impianti è stata messa in liquidazione e il 27 dicembre è stata presentata richiesta di concordato.

Tenuto conto che:
– l’azienda Omba è un importante realtà industriale per il tessuto economico e sociale locale e regionale, rappresentando un’eccellenza anche a livello internazionale;
– un eventuale ridimensionamento della produzione o, nel peggiore dei casi, la chiusura dell’azienda comporterebbe un gravissimo danno per la comunità quartesolana, in termini di occupazione e di indotto, e la dispersione di un importante patrimonio di maestranze e professionalità nel settore;
– l’attuale situazione di incertezza sta sollevando grande preoccupazione tra i lavoratori dell’azienda e i loro rappresentanti sindacali che chiedono un sostengo alle istituzioni pubbliche affinché sia individuata ogni possibile soluzione per il rilancio dell’azienda e per salvaguardare i posti di lavoro.

Tutto ciò premesso
Il sottoscritto consigliere regionale chiede all’Assessore regionale alle politiche del lavoro
se non ritenga opportuno convocare urgentemente un tavolo di confronto con i dirigenti aziendali di Omba Impianti & Engineering SpA e le organizzazioni sindacali per salvaguardare l’attività e i livelli occupazionali di un’importante realtà economica e sociale del territorio veneto.