8 marzo a Vicenza: con “L’otto sempre”, quasi quaranta appuntamenti per la Giornata Internazionale della donna

393
Eventi dell'8 marzo: la Vicesindaca Sala con una rappresentanza delle associazioni coinvolte
Eventi dell'8 marzo: la Vicesindaca Sala con una rappresentanza delle associazioni coinvolte

Sono quasi quaranta le iniziative che saranno proposte alla cittadinanza di Vicenza in occasione del prossimo 8 marzo, Giornata Internazionale della donna. Si svolgeranno nell’arco di due mesi, dal 28 febbraio al 30 aprile, accompagnate dal motto “l’otto sempre”, a ricordare, con un gioco di parole, quale sia l’origine storica di quella che generalmente è definita la festa della donna, e che invece sappiamo bene essere una giornata che va ben oltre le mimose e le uscite serali tra amiche.

La vicesindaca Sala illustra il programma per l'otto marzo. Sullo sfondo, il logo "L'otto sempre"
La vicesindaca Sala illustra il programma per l’8 marzo. Sullo sfondo, il logo “L’otto sempre”

Il programma ha come immagine guida una donna che manifesta con un megafono – creazione dell’illustratrice Anita Liotto -che richiama alla lotta per la parità di genere ancora lontana dall’essere raggiunta, e introduce un ventaglio di occasioni d’incontro e approfondimento promosse dall’assessorato alle pari opportunità con le associazioni componenti la Consulta per le Politiche di Genere e molte realtà del territorio.

Numerosi appuntamenti sono legati alla salute della donna nelle diverse età e situazioni. Ci saranno mostre sul femminile nell’arte e seminari con confronto fra donne rappresentanti di diverse religioni, momenti di incontro musicale, dalla biodanza ai concerti e djset.
E poi allenamento aperto al pattinodromo delle Anguanas e momenti di riflessione sul diritto di famiglia e altri diritti “ineguali”, sul confronto fra maschile e femminile, sugli stereotipi sul luogo di lavoro, fino a una proposta teatrale su Elisabetta I, prima “Papessa”.

Le molteplici iniziative prendono avvio il 28 febbraio con un webinar sulla salute e si concludono il 18 aprile in presenza a villa Tacchi sul tema della recente certificazione di parità di genere, con una estensione fino al 30 aprile per le donne che, in collaborazione con il settore servizi sociali del Comune, potranno beneficiare di visite gratuite di prevenzione del cancro al seno promosse dalla LILT.

Isabella Sala, vicesindaca con delega alle pari opportunità, nel presentare le iniziative legate all’8 marzo, ha evidenziato come molte ragazze di oggi si chiedano se abbia ancora senso avere una giornata dedicata alle donne, se non sia superflua o antistorica. Ma la risposta non può essere che sì: “Le statistiche – ha spiegato Sala- dicono che molti sono ancora oggi i divari di genere: nel lavoro, nelle retribuzioni, nei ruoli, nei carichi di cura… Questo giorno ricorda le tante conquiste ancora da ottenere nel mondo, e allo stesso tempo è occasione per evidenziare ciò che contraddistingue l’essere donna, nell’approccio alla salute nelle diverse fasi della vita e in molti aspetti e situazioni. Il programma di iniziative realizzato dalle componenti la Consulta per le politiche di genere e altre realtà, aperto a tutte e tutti, è segno della grande forza propulsiva e creativa delle donne di Vicenza. Una ricchezza grande, come lo è il valore di ogni differenza, e la riscoperta di sé che sarà possibile anche grazie ai tanti momenti di riflessione e di azione delle prossime settimane”.

Nella Giornata internazionale della donna, venerdì 8 marzo, come da tradizione, l’Associazione Donna chiama Donna proporrà le primule per raccolta fondi nella Loggia del Capitaniato, dalle 9.
Alle 11 ci sarà l’inaugurazione di due panchine rosse in via Fermi e Piazza Nobel, a cura di Confartigianato Imprese Vicenza e Movimento Donne Impresa.
Come da tradizione sarà riproposto anche l’appuntamento religioso a cura del Centro Documentazione e Studi Presenza Donna, alle 20.30 alla chiesa di San Giuseppe, in collaborazione con molte realtà del territorio.
Il venerdì 8 marzo sarà fitto di eventi: le Gallerie d’Italia – Vicenza offrono a tutte le donne il biglietto ridotto per la mostra “Le trecce di Faustina”, una visita guidata gratuita e due conferenze. In contra’ Cavour sarà a disposizione un gazebo informativo sui diritti delle donne nel mondo del lavoro. In piazza delle Erbe alle 16 l’associazione Come un incantesimo organizza un flash mob a partecipazione libera e dalle 19 alle 20, con La Bicicletta è donna, promuove una pedalata da piazza Matteotti. In Biblioteca Bertoliana conferenza sulla graphic novel dedicata ad Elisa Salerno alle 16.30, mentre in piazza delle Erbe aperitivo alle 18 con dj set al femminile. La giornata si conclude con l’incontro di biodanza al centro Lagorà.

Tra gli eventi speciali dell’edizione 2024 della rassegna ci saranno la presentazione delle nuove valigie BILL (6 marzo) dedicate alle pari opportunità, progetto avviato a fine del 2023 grazie alla nuova Consulta per le Politiche di Genere, dei segnalibro illustrati da Alice Walczer Baldinazzo a cura della Biblioteca Bertoliana, e delle linee guida per il linguaggio inclusivo, iniziativa della Presidenza della V commissione consiliare, in via di pubblicazione.

Tra i numerosi appuntamenti, tutti significativi e pensati per dare valore alla ricorrenza, si segnala quello dedicato alla Consulta per le Politiche di Genere, per l’occasione aperta a tutti gli interessati, che il 4 aprile alle 17 incontrerà la Consigliera di Parità Francesca Lazzari sul tema “Il contrasto alle discriminazioni di genere sui luoghi di lavoro”.

Inoltre il 15 marzo alle 18.30 in Loggia del Capitaniato verrà inaugurata la mostra “Libera” di Monica Marioni a cura di Maria Rosa Sossai che si potrà visitare, ad ingresso libero, dal 13 al 24 marzo. Le offerte raccolte verranno devolute a per Donna chiama Donna.

L’iniziative sono state organizzate con la collaborazione di numerose associazioni: Apindustria Confimi Vicenza, Associazione Italiana Donne Medico, Dott.ssa Mirella Tess, Infermiera Uroriabilitatrice, Centro Italiano Femminile di Vicenza, Ordine dei Servi di Maria – Museo d’Arte Sacra di Monte Berico, Giardino Freudiano, Città delle Donne, Fika Festival, ESAC SPA, Fondazione Bellisario, Confartigianato Imprese Vicenza e Movimento Donne Impresa, Club Soroptimist Vicenza, Coordinamento donne CGIL, Rete degli Studenti Medi, Amnesty International Vicenza, Associazione Come Un Incantesimo, Bibilioteca civica Bertoliana, Gallerie d’Italia – Vicenza, Bicicletta Sostantivo Femminile, Centro Documentazione e Studi Presenza Donna, Centro Gaja Scuola di Biodanza, Associazione Domenico Cariolato, Spazio Memo ASD Fuente Flamenca, LILT Vicenza, AIAF Associazione Italiana degli Avvocati per la Famiglia e per i Minori – Sez. Vicenza, Comitato Pari Opportunità Ordine dei Commercialisti di Vicenza, Moica Vicenza, Comitato Pari Opportunità Ordine Avvocati di Vicenza e A.N.F., OSSIDIANA, Centro Culturale e di, Espressione APS, CISL Vicenza, Federmanager Vicenza Gruppo Minerva, Consulta per le politiche di genere.

Tutte le informazioni su iniziative, conferenze, webinair, eventi speciali e attività varie si possono trovare consultando il programma già disponibile on line

Fonte: “L’otto sempre”, quasi quaranta appuntamenti per la Giornata Internazionale della donna , Comune di Vicenza

Qui tutti i comunicati ufficiali del Comune di Vicenza