Maltempo in Veneto, finita l’emergenza Zaia ringrazia la Protezione civile: apporto fondamentale

362
Maltempo, finita l'emergenza Zaia ringrazia la protezione Civile
Maltempo, finita l'emergenza Zaia ringrazia la Protezione Civile

Dopo l’ondata di Maltempo che ha colpito il Veneto, oggi, valutato il miglioramento della situazione meteorologica, è stato chiuso il Centro di Emergenza attivato presso la Protezione Civile a Marghera. Il Presidente della Regione Veneto Luca Zaia ha ringraziato quanti si sono prodigati per contenere i disagi causati dagli allagamenti. “Sono state giornate difficili – ha affermato Zaia -, nelle quali l’intero sistema della Protezione Civile della Regione Veneto, dall’Assessore Bottacin, ai professionisti, agli straordinari volontari, hanno dato un’ulteriore prova di efficienza, professionalità, abnegazione, lavorando giorno e notte senza risparmiarsi. A tutti loro va il mio più grande ringraziamento, al quale credo si possa unire quello della tanta gente che sui territori è stata difesa e, al bisogno, assistita”.

Il presidente della Regione Luca Zaia
Il presidente della Regione Veneto Luca Zaia nei giorni dell’emergenza meteo

Sicuramente, ha sottolineato il presidente del Veneto, i bacini di laminazione hanno avuto un ruolo importante, per esempio salvando Vicenza dalla piena del Bacchiglione, però il fattore umano anche questa volta si è rivelato decisivo per affrontare le conseguenze del maltempo: “Senza le capacità previsionali – ha aggiunto Zaia -, la conoscenza delle singole porzioni di territorio e i relativi rischi, la tempestività nell’assumere decisioni anche difficili, le cose non sarebbero andato così, con disagi e danni, ma evitando le catastrofi del passato. Tutto questo grazie al lavoro e alla competenza di uomini e donne della Protezione Civile che, un po’ come i sanitari, quando ce n’è bisogno non esitano a gettare il cuore oltre l’ostacolo”.