Mattia Ierardi lascia Fratelli d’Italia nel post elezioni comunali a Vicenza. A Il Corriere del Veneto: “Nel partito c’è chi ha remato contro”, riferendosi a Giorgio Conte

2412
Mattia Ierardi (FdI) primarie pd vicenza Parco della Pace
Mattia Ierardi (FdI)

Mattia Ierardi ex assessore a Vicenza della Giunta Rucco ha lasciato Fratelli d’Italia, partito del quale era anche coordinatore provinciale. Era anche candidato per FdI alle recenti elezioni comunali di Vicenza, ma non è stato eletto tra i consiglieri di minoranza. Le dimissioni, presentate, respinte e reiterate, sono giunte proprio dopo l’esito del ballottaggio in città, che ha sancito la vittoria del centrosinistra di Possamai.

Tra gli altri, della notizia si è occupato oggi il Corriere del Veneto al quale Ierardi ha rilasciato delle dichiarazioni. Le dimissioni – ricostruisce il giornale – giungono soprattutto dopo i conflitti con Giorgio Conte, lui sì eletto in consiglio a Vicenza, e la sua corrente.

Quando comprendi che all’interno c’è chi rema contro in una partita così importante come la conferma dell’amministrazione uscente, le alternative sono poche. O meglio non ci sono”, ha detto a CV Mattia Ierardi per poi aggiungere: “Adesso mi prendo qualche giorno di vacanza, poi vedrò politicamente cosa fare“.

Ierardi sarebbe entrato nel consiglio comunale di Vicenza soltanto se le elezioni fossero state vinte dalla coalizione di centro destra guidata dal sindaco uscente Francesco Rucco, essendosi classificato terzo nella lista di Fratelli d’Italia, dietro Nicolò Naclerio e proprio Giorgio Conte che hanno ottenuto più preferenze di lui.