Fino a domani sono attesi temporali in Veneto su arre montane e pedemontane. Attenzione alta sul bacino del Piave, come informa l’avviso diramato oggi. “Il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile regionale ha emesso un avviso di criticità che aggiorna alla mezzanotte di domani 22 giugno la dichiarazione dello stato di attenzione per criticità idrogeologica nel bacino idrografico dell’Alto Piave bellunese e del Piave Pedemontano, nelle province di Treviso e Belluno. Stato di attenzione anche per la rete secondaria dei bacini Basso Piave-Sile- Bacino scolante in laguna e Livenza-Lemene-Tagliamento.

Le previsioni meteo indicano, infatti, tra il pomeriggio di oggi e le prime ore di mercoledì 22 fase di instabilità, con probabili rovesci e temporali sulle zone montane e pedemontane, specie quelle orientali (BL e TV) dove saranno possibili locali fenomeni intensi (forti rovesci, forti raffiche di vento, grandinate). In serata non si esclude qualche fenomeno intenso anche sulla pianura nord orientale. Nel pomeriggio/sera di domani mercoledì 22 ripresa dell’instabilità sulle zone montane pedemontane, in particolare sulle Dolomiti dove non è escluso qualche locale temporale intenso.

Visti i fenomeni meteorologici previsti la criticità idrogeologica attesa è riferita allo scenario per temporali forti”.