Milano-Cortina, Zanella (AVS): “Simico, Governo e Regione siano trasparenti su taglio larici”

208
Milano-Cortina

Nell’ambito dell’avvicinamento alle olimpiadi invernali di Milano-Cortina monta la polemica relativa al taglio di alcuni alberi per fare spazio alle opere sportive come la contestatissima pista da Bob.

In merito interviene la capogruppo di Alleanza Verdi e Sinistra alla Camera, Luana Zanella: “L’impresa Simico – afferma – non ha mai chiarito l’esatto numero dei larici del Bosco di Ronco di Cortina interessati dal taglio, se sia stata acquisita l’autorizzazione paesaggistica, se siano stati valutati tutti i danni paesaggistici ed ambientali derivanti dalla distruzione di un patrimonio forestale di grande valore naturalistico e identitario: il Governo obblighi l’impresa a farlo.

Abbiamo già chiesto con una interrogazione dello scorso 9 febbraio se quel disgraziato taglio nell’area ai piedi delle Tofane, dove dovrebbe essere realizzato il Cortina Sliding Centre, fosse accompagnato dall’autorizzazione paesaggistica. Non abbiamo avuto risposte, poi il 21 febbraio 2024, è stato affidato il taglio alla LGB forestal service, senza consultazione di più operatori economici.

Eppure risulta che la Simico ha appaltato alla Società Pizzarotti circa 2 ettari dell’area del lariceto che dovrebbe essere abbattuta per far spazio alla pista ma, dall’esame dell’ultimo piano di gestione forestale del Comune di Cortina, il volume di legno presente in quell’area varia tra i 300 e 350 metri cubi ad ettaro, con un numero di piante che si attesterebbe attorno le 280-300 ad ettaro.

Dalla Determina n. 11 del 31 gennaio 2024 di assegnazione dell’appalto alla LGB forestal sevice, leggiamo invece che la ditta esecutrice al momento dell’offerta avrebbe stimato in ben 2.200 metri cubi il legname oggetto del taglio, il triplo rispetto ai circa 700 metri cubi che presumibilmente vegetano nei circa due ettari: desumiamo che l’area interessata dal taglio delle piante sarebbe ben più ampia di quanto indicato nel progetto della pista da Bob per Milano-Cortina, coinvolgendo in realtà circa 2000 larici: perciò esigiamo dalla Simico, dal Governo e dal presidente Zaia trasparenza, una parola chiave che in molti hanno dimenticato”, conclude Zanella che ha presentato una nuova interrogazione ai Ministri dell’ambiente, delle infrastrutture, dell’agricoltura, dello sport.