Minoranza assente in Consiglio, Civici per Vicenza: “C’era un punto trasversale sui Pfas”

200
consiglio comunale vicenza

L’assenza della minoranza al Consiglio comunale di ieri? Inconcepibile: c’era un importante punto di discussione sui Pfas. La pensano così i consiglieri comunali e il consiglio direttivo di Civici per Vicenza, circa la forma di protesta dell’opposizione, compatta, sull’assestamento di Bilancio (leggi qui).

Il gruppo politico scrive: “Minoranza sempre presente sui social, oggi completamente assente in consiglio comunale durante l’importante assestamento di bilancio. I consiglieri di minoranza hanno scelto di disertare la seduta del Consiglio Comunale di Vicenza, senza motivo valido, compiendo una delle mancanze più gravi possibili in un sistema democratico.

La motivazione? Una supposta mancanza di tempo per analizzare da parte loro il bilancio, nonostante i tempi siano stati gli stessi garantiti dal regolamento comunale entro cui si muoveva anche la precedente amministrazione.

Oltre all’assestamento di bilancio, uno dei temi di discussione di oggi era una mozione bipartisan sui Pfas: evidentemente sono tante le tematiche importanti per i cittadini a cui la minoranza non è interessata.

Purtroppo per la città i consiglieri di minoranza hanno perso un’occasione democratica per esprimere il loro pensiero, volendo invece trasformare la politica cittadina in chiacchiera da social. Dove sono e come si giustificano i consiglieri “civici” agli occhi dei cittadini e dei loro elettori”, conclude la nota a firma del Consiglio direttivo dei Civici Per Vicenza, presidente Meggiolaro e vicepresidente Soave, e dei consiglieri comunali Pizzolato, Ghiotto e Bardin.