Una Missionaria veneta di 83 anni, la comboniana suor Maria De Coppi della Diocesi di Vittorio Veneto in provincia di Treviso, è stata uccisa in Mozambico nel corso di un’azione terroristica, come riferito dal sito web del settimanale diocesano vittoriese L’Azione.

“Nella notte tra il 6 e il 7 di settembre la missione di Chipene, in Mozambico, dove opera, insieme a due preti della diocesi di Concordia-Pordenone, suor Maria De Coppi, è stata attaccata: incendiata la struttura del collegio maschile, derubate e distrutte gran parte delle realizzazioni della missione.

Don Lorenzo e don Loris sono salvi, purtroppo è stata uccisa sr. Maria, comboniana, classe 1939, nata a Santa Lucia di Piave e trasferitasi poi con la famiglia a Ramera. In base alle notizie giunte, sembra che l’attacco sia stato perpetrato da alcuni terroristi”. Questo quanto viene riportato da L’Azione.

La Missionaria veneta era in Mozambico da 59 anni e aveva anche acquisito la cittadinanza mozambicana. Aveva prestato servizio in varie missioni della provincia di Nampula e ad ottobre scorso era stata in Italia per alcuni controlli medici.

“Il primo pensiero – ha commentato il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia – va alla sua famiglia, a tutti coloro che le hanno voluto bene, alle Suore Comboniane di cui faceva parte, alla comunità di Vittorio Veneto, da cui era partita tanti anni fa per seguire la sua vocazione missionaria.

La meravigliosa vita di bontà e altruismo di Suor Maria è finita con un terribile orrore, il che rende la sua figura ancora più grande, indimenticabile”.