Moda, stile militare, animalier e revival anni ’80 e ’90 per l’inverno

972

Secondo le principali riviste di moda, lo stile di quest’inverno si rifà molto ai look anni ’80 tra giacconi a spalle ampie e grandi paillettes, ma andrebbe molto anche lo stile militare, definito “uno dei motivi più iconici degli anni ’90”. Le collezioni autunno inverno 2018-2019 propongono palette da uniformi, tonalità mimetiche e fantasie da battaglia. Non mancano però anche i look animalier ovvero “da giungla”.

“I motivi militari sono elementi dal fascino sempreverde grazie all’unione tra austerità, fascino androgino e, non ultimo, funzionalità- rivela la rivista Io Donna-. Caratteristiche che non stancano mai, anzi, sono puntualmente in linea con i trend di questi mesi e oltre. E come tali si inseriscono nella sezione “pezzi senza tempo” del guardaroba. Le macro-categorie sono tre: camouflage classico, camouflage in variazioni di colore e verde oliva. Per il resto, basta completarli a piacimento con accenti fluo o lamé”. Ma secondo la rivista Silhouette Donna, sarebbe il mood animalier il vero trend di stagione, un trionfo di stampe pitonate, zebrate, leopardate e maculate. “Anche questo autunno-inverno targato 2018 ha rivisto in passerella la stampa animalier, più grintosa e femminile che mai -si legge sul magazine-. Un vero tripudio animal print dalle lontane origini: il debutto infatti risale al lontano 1947 anno in cui Christian Dior fece sfilare i suoi primi tre capi animalier. Un trend che dalla prima uscita ufficiale in poi ha influenzato e ispirato tutti gli stilisti contemporanei”. 

Mentre secondo la rivista Grazia, nel guardaroba della donna non devono mancare una minigonna in pelle, un cappotto color cammello, dei caldi maglioncini in cachemire e dei pantaloni a vita alta a stampa check (quadretti).

Infine, la rivista Elle raccomanda un piumino oversize e “super puffy” per le temperature rigide. “Le puffer jacket sono il nuovo cappotto di stagione, il capospalla anti freddo e intragenerazionale che tira un fil rouge tra le Millennials super active e le signore molto cool- si legge sul magazine- che li indossano su tailleur women power in un inedito mix tra performance e couture, tra funzione ed eleganza”.