Molestie in Consiglio, dopo l’accusa della Cecchetto (Lega), Joe Formaggio (FdI) rischia sospensione di 5 giorni

682
Joe Formaggio molestie in consiglio Formaggio-Cecchetto utero in affitto
Joe Formaggio

Il caso delle molestie in Consiglio regionale del Veneto scrive un nuovo capitolo con Joe Formaggio che rischia una sospensione di 5 giorni.

L’Ufficio di Presidenza ha infatti approvato la proposta del Presidente Roberto Ciambetti per la censura e sospensione per 5 giorni del consigliere di Fratelli d’Italia – Giorgia Meloni. Si deciderà nel corso della prossima seduta del parlamentino, in programma martedì 14 marzo 2023 e se passerà (si vota con il segreto e a porte chiuse) sarà allora applicata la massima sanzione prevista dal regolamento per la prima volta in assoluto nella storia del Consiglio.

“L’Ufficio di presidenza del Consiglio regionale del Veneto – riferisce una nota – ha approvato la deliberazione proposta del presidente Ciambetti sui fatti denunciati dalla consigliera Milena Cecchetto avvenuti lo scorso 7 marzo (leggi qui) nel corso della seduta dell’assemblea legislativa veneta.

Fatti – prosegue la nota – che ‘appaiono in quanto tali di eccezionale gravità, sia per il loro contenuto attinente alla dignità personale ed alla libera capacità di autodeterminarsi, sia per il contesto istituzionale nel quale si sono verificati’ recita la delibera presentata da Ciambetti che riferendosi poi al Regolamento del Consiglio ha ricordato come nei casi più gravi, si può proporre ‘la censura, che comporta l’interdizione a partecipare ai lavori del Consiglio e delle commissioni per un termine da due a cinque giorni’.

Questa sanzione, la più pesante prevista dalle norme regolamentari, non è mai stata applicata dall’Assemblea di palazzo Ferro Fini e vista l’eccezionalità del caso il presidente Ciambetti proporrà al Consiglio regionale di censurare il comportamento, che si ritiene configurato quale gravemente irriguardoso, tenuto dal consigliere regionale Joe Formaggio, in occasione della seduta del 7 marzo 2023 applicando la sanzione dell’interdizione a partecipare ai lavori del Consiglio e delle commissioni per un termine di 5 giorni”.

Tra le righe della nota ufficiale non si scorge alcune riferimento esplicito a quelle che sono state denunciate come “molestie sessuali” e che si sarebbero consumate in Consiglio regionale a margine di una seduta. La consigliere della Lega Milena Cecchetto ha infatti accusato il collega di FdI, ex sindaco di Albettone, di averla palpeggiata su alcuni divanetti in una sala appena fuori dall’Aula.

A rendere peggiore un fatto di per sé esecrabile, la circostanza che il tutto sia avvenuto a ridosso della Giornata Internazionale della donna.

Formaggio è stato sospeso da ogni carica dal partito dell’attuale Premier, in attesa di maggiore chiarezza e degli eventuali provvedimenti presi dal Consiglio regionale per le molestie di cui è accusato.