Nomadi, Rucco: ordinanza prorogata fino a fine settembre

219
Rucco e la zona rossa nomadi
Rucco e la zona rossa nomadi

“La nostra battaglia contro chi non rispetta le regole della pubblica convivenza prosegue. Proroghiamo l’ordinanza contro lo stazionamento dei veicoli dei nomadi fino al 30 settembre, confermando l’intera zona rossa ad oggi vietata. E’ un provvedimento che funziona, perché ci consente di intervenire con tempestività ed efficacia nelle aree dove in passato sono stati registrati accampamenti abusivi, sporcizia, situazioni di insicurezza. Ma non per questo abbassiamo la guardia sul resto del territorio comunale, pronti ad intervenire in caso di nuove segnalazioni da parte dei cittadini”.

Questo il commento del sindaco Francesco Rucco alla proroga, firmata oggi, dell’ordinanza con la quale fino al 30 settembre vieta in un’ampia area di Vicenza la permanenza, lo stazionamento e la sosta dei veicoli di una quindicina di nuclei familiari di nomadi.
I dati, del resto, rilevano la costante attenzione riservata dalla polizia locale al fenomeno: dall’1 dicembre, data dell’ultima ordinanza, il comando è intervenuto in seguito a 96 segnalazioni specifiche che in 54 casi hanno dato esito positivo.

Nel corso di questi controlli sono state contestate 4 violazioni per bivacco, 1 per aver lordato il suolo pubblico, 2 per mendicità, oltre a 10 violazioni al codice della strada.

Per 3 volte a due nomadi è stata contestata la violazione della zona rossa.