Ponte di Debba, parte la prima fase del restauro: durante i lavori sarà chiuso, pedoni e bici dovranno usare il ponte provvisorio

121
L'assessore Spiller spiega i lavori sul Ponte di Debba
L'assessore Spiller spiega i lavori sul Ponte di Debba

Sono stati consegnati oggi i lavori per il restauro del ponte storico di Debba attualmente riservato al passaggio dei pedoni e dei ciclisti. L’intervento riguarda il ripristino delle strutture delle due travate laterali, senza alcuna variazione dell’aspetto estetico del manufatto. Le opere sono finanziate con 200 mila euro dal fondo europeo NextGenerationEU nell’ambito del Pnrr (Missione 2, componente 4, investimento 2.2).

L’assessore ai lavori pubblici Cristiano Spiller ha spiegato che si tratta di un restauro necessario per rendere più sicuro il transito di ciclisti e pedoni, attualmente consentito sul ponte. «L’intervento – ha aggiunto- costituisce la prima fase dell’operazione di completo restauro e risanamento conservativo del ponte storico, costituito da una struttura in ghisa costruita nel 1885 ed oggi fortemente ammalorata».

Per motivi di sicurezza, durante il lavoro di restauro il Ponte di Debba non sarà più transitabile: dal momento in cui verrà installata l’impalcatura, presumibilmente la settimana prossima, anche pedoni e biciclette dovranno pertanto il ponte provvisorio realizzato l’estate scorsa per il passaggio degli altri veicoli. Il termine di questa fase di lavori è previsto per la fine di giugno.

La presentazione dell’intervento è stata l’occasione per fare il punto sulla possibilità che sul ponte storico – una volta restarurato – tornino a transitare anche gli altri veicoli. La settimana scorsa, ha chiarito l’assessore Spiller, sono arrivate le risposte in merito agli interventi necessari per il transito a doppio senso di tutti i veicoli: «La Sovrintendenza – ha detto – si è detta disponibile a valutare l’ampliamento del ponte storico; le prescrizioni preannunciate da autorità di bacino e genio civile impongono l’innalzamento di un metro e mezzo non solo dei ponti, ma anche della strada, fino alla rotatoria di San Pietro Intrigogna, con significativi risvolti economici e complicazioni tecniche, come la notevole pendenza nell’immissione in Riviera Berica e la preclusione del passo carrabile dell’attività che si affaccia sul ponte. Domani porterò questo approfondimento all’attenzione del consiglio comunale per le opportune valutazioni».

 

——
Fonte: Ponte di Debba, parte la prima fase del restauro del manufatto dove passano pedoni e bici , Comune di Vicenza

Qui tutti i comunicati ufficiali del Comune di Vicenza