Positivo insediamento della Commissione paritetica Accademia Olimpica – Comune di Vicenza

Foto di gruppo della commissione

Si è insediata questa settimana a Palazzo Trissino la Commissione paritetica per la revisione della convenzione che disciplina i rapporti tra il Comune di Vicenza e l’Accademia Olimpica. All’incontro, aperto dal sindaco Francesco Rucco e dal presidente dell’Accademia Olimpica Gaetano Thiene, hanno partecipato per il Comune il direttore del settore Cultura, promozione della crescita e musei Mauro Passarin con il funzionario Riccardo Brazzale e la consigliera Simona Siotto, mentre per l’Accademia Olimpica vi hanno preso parte i componenti del consiglio di presidenza Giovanni Luigi Fontana, Maria Elisa Avagnina e Giuliano Bellieni.

Molto positive le reazioni a questa prima riunione, per quanto introduttiva al lavoro vero e proprio che attende la Commissione.

“Abbiamo aperto una nuova stagione fatta di collaborazione con tutte le associazioni culturali che operano in città -spiega il sindaco Rucco– abbiamo grandi potenzialità che in passato non sono state “sfruttate”, fatte di conoscenza del territorio e del suo immenso patrimonio. E’ nostra intenzione fare squadra perché questa conoscenza sia quanto più condivisa e perché, assieme, possiamo far crescere Vicenza con proposte di elevato livello culturale. La sinergia con il Cisa e con la Fondazione Teatro Comunale per l’organizzazione delle grandi mostre in Basilica palladiana ne è prova concreta, oltre che un esempio di come questa amministrazione intende gestire la cultura in città.”

“Si conferma – commenta per l’Accademia Olimpica il presidente Thiene – un clima di apertura e di dialogo costruttivo con l’amministrazione comunale. Da entrambe le parti sono emersi i presupposti per un fattivo impegno a risolvere le criticità che la nostra storica Istituzione si trova ad affrontare, a partire da quelle pressanti di carattere logistico e finanziario, nonché sullo sviluppo di una sempre più forte sinergia, che porti concreti benefici per la città. Come Accademia, mettiamo a disposizione quello che abbiamo di più prezioso: lo straordinario patrimonio di competenze rappresentato dai nostri accademici, studiosi ed esperti riconosciuti come eccellenze a livello internazionale nelle rispettive materie. Un inizio – conclude Thiene – nel segno di un’alleanza al servizio culturale della città di Vicenza”.