Il Premio Lirico Internazionale “Marcella Pobbe” 2024 al soprano Maria Guleghina. Venerdì 24 maggio la serata di Gala all’Olimpico

246
Venerdì al Teatro Olimpico di Vicenza galà del premio Pobbe
Venerdì al Teatro Olimpico galà del premio lirico "Marcella Pobbe"

Grande serata di gala al Teatro Olimpico di Vicenza venerdì prossimo 24 maggio, con inizio alle ore 21, per il Premio lirico internazionale “Marcella Pobbe”.

Realizzato in collaborazione con l’Amministrazione comunale di Vicenza, la Regione del Veneto, con il patrocinio della Provincia di Vicenza e con il sostegno di Banca del Veneto Centrale, il premio costituisce un appuntamento attesissimo per far rivivere il ricordo di una delle più belle voci della lirica veneta, che riuscì a ritagliarsi uno spazio per brillare di luce propria pur tra gli astri di Maria Callas e di Renata Tebaldi.

La Soprano Maria Guleghina, Premio Pobbe 2024

Il comitato d’onore dell’edizione 2024, la diciottesima organizzata dall’Associazione Marcella Pobbe, ha scelto di dare il riconoscimento al soprano Maria Guleghina. La cantante ucraina riceverà il premio, un prezioso gioiello d’arte orafa, nel corso di un gala lirico, che andrà in scena come detto sul palcoscenico dell’Olimpico, condotto da Federica Morello con la partecipazione di giovani promesse del belcanto: il soprano vicentino Anna Grotto, il mezzosoprano armeno Sofia Tumanyan, il baritono Enrico di Geronimo e il basso Domenico Apollonio. Le voci saranno accompagnate dall’Orchestra Sinfonica del Veneto, diretta dal maestro Stefano Romani. In programma, sinfonie e romanze di Mozart, Salieri, Verdi, Bellini, Puccini, Boito, Gounod, Ponchielli.

“Anche quest’anno il Premio Pobbe viene conferito ad un soprano protagonista della scena lirica internazionale – dichiara il Direttore artistico del Premio, il tenore Cristian Ricci -. Un impegno che si rinnova da oltre 18 anni per tenere alto il nome di una grande artista veneta altrimenti dimenticata”. Ricci ha sottolineato il doppio merito del premio Pobbe: non solo l’omaggio all’artista, ma anche la possibilità per Vicenza di ospitare i più grandi nomi del belcanto contemporaneo nell’unicità del Teatro Olimpico: “Tra loro – ha aggiunto – ricordiamo l’indimenticata Daniela Dessì e poi Mariella Devia, Carmela Remigio, Amarilli Nizza, Francesca Patanè, Daniela Schillaci, Tiziana Caruso, Maria Mudriak, Giovanna Casolla, Hui He, Lana Kos, Nino Machaidze, Daria Masiero, Irina Lungu”.

Maria Guleghina è tra i più celebrati soprani drammatici del mondo, premiata con standing ovation nei più importanti teatri d’opera. È particolarmente celebrata per la sua interpretazione del ruolo del titolo in Tosca e Turandot. Il suo repertorio comprende anche il ruolo del titolo in Aida, Manon Lescaut, Norma, Fedora, Adriana Lecouvreur, così come Lady Macbeth in Macbeth, Abigaille in Nabucco, Leonora ne Il trovatore, Elvira in Ernani, Elisabetta in Don Carlo, Amelia in Un ballo in maschera, Santuzza in Cavalleria Rusticana, Maddalena in Andrea Chenier, Lisa in La dama di picche, Odabella in Attila.

L’ingresso alla manifestazione è gratuito con prenotazione obbligatoria fino ad esaurimento dei posti disponibili (orchestrasinfonica.veneto@gmail.com).