Pronto riscatto, dopo la sconfitta di Novara, per l’Arzignano che batte il Pontedera con una rete messa a segno al 94’ da capitan Zec.

Il Pontedera si presenta al tiro al 3’ con Casadidio che non inquadra lo specchio della porta. Al 6’ Arzignano in vantaggio grazie a una spettacolare progressione di Masiero che, conquista palla a centrocampo taglia il campo da sinistra a destra entra in area e trafigge in diagonale l’incolpevole Frangioni.

Sulle ali dell’entusiasmo occasione al 9’ per Baretta che viene chiuso in angolo. Al 15’ prima sostituzione per l’Arzignano con Morello che rileva Parisotto vittima di un infortunio muscolare. Bella iniziativa sulla sinistra di Mascarin al 17’ che mette un insidioso pallone a centro area ben bloccato dall’uscita bassa di Frangioni.

Al 22’ si fa vedere in attacco il Pontedera con Casadidio che dal limite dell’area sfiora il palo alla sinistra di Modesti. La squadra ospite prende campo e giunge al pareggio al 30’ grazie un’iniziativa sulla destra di Di Giuseppe che serve in area Gregorace lesto a stoppare palla ed in girata a mettere in rete. Occasione per tornare in vantaggio per l’Arzignano al 32’ con Dani Alberto che di testa manda a lato, da favorevole posizione, un perfetto cross di Mascarin.

Al 40’, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Masiero sfiora la doppietta personale ma la sua conclusione su assist di Campominosi viene ribattuta da Lioci quasi sulla linea di porta. Nei minuti finali una testata fra Dani Alberto e Di Bella mette fuori gioco i due ragazzi che non rientrano in campo nella ripresa in via precauzionale. Dopo un minuto di recupero si va negli spogliatoi.

Nella ripresa Tognon subentra a Dani Alberto per l’Arzignano e Battaglia e Campitiello al posto di Di Bella e Casadidio per il Pontedera. Nei primi 5 minuti della ripresa, in evidenza Morello. Al 46’ viene chiuso in angolo dal recupero di un difensore. Al 50’ entra in area e spara a rete trovando la respinta di Frangioni con Zec che di testa non riesce a ribadire in rete da distanza ravvicinata. Dalla Barba per Pegoraro al 59’.

L’estremo ospite diventa protagonista nella ripresa con una serie di interventi prodigiosi. Al 60’ bellissima parata con deviazione in angolo su fucilata a fil di palo di Mascarin dai 35 metri. Pontedera pericolosissimo un paio di minuti dopo con una veloce ripartenza che trova sguarnita la retroguardia dell’Arzignano: Mascarin rimedia in angolo una situazione di tre contro uno.

Occasione al 65’ per Baretta che si libera in area ma il suo tiro viene rimpallato da un difensore. Passa un minuto e Frangioni ancora in evidenza nel deviare in angolo un tiro di Zec. Forze fresche per il Pontedera con Azzimati al posto di Bombaci al 67’. Al 69’ l’estremo ospite è salvato prima dal palo sulla conclusione di Zec e poi dalla respinta sulla linea di Passa sulla successiva ribattuta a rete di Tognon.

La pressione della squadra locale si fa asfissiante ed al 74’ è ancora Zec a presentarsi davanti all’estremo avversario ma calcia a lato. Arzignano in vantaggio al 75’: calcio d’angolo scambiato fra Tognon e Morello passaggio per l’accorrente Dalla Barba che di prima intenzione gonfia la rete con un tiro dal limite dell’area. Sfiora il terzo gol Morello con una conclusione ben deviata in angolo da Frangioni.

Ultimi due cambi per il Pontedera con Mercuri per Lioci all’81’ e Cardellino per Bartolini all’83’. All’85’ Pontedera conquista un calcio di rigore con un’incursione del neoentrato Cardellino che viene affrontato da Mascarin con un intervento giudicato falloso dal direttore di gara. Dal dischetto Gregorace trafigge Modesti che aveva intuito la direzione del tiro. All’89’ Cerato sostituisce uno stremato Baretta.

I ragazzi di Mister Basso non si perdono d’animo costringendo, nei minuti finali della gara, la squadra ospite nella propria metà campo ma rischiando di andare sotto in un paio di contropiedi. Brutto intervento al 90’ di Azzimati su Masiero: cartellino rosso per il giocatore del Pontedera ed Arzignano in 10 (slot di sostituzioni ultimati).

La caparbietà della squadra locale viene premiata al 94’ dal gol di Zec che, imbeccato da Penzo, mette a sedere in area Passa e trafigge Frangioni fissando il risultato sul 3 a 2 finale. Vittoria meritata per quanto visto in campo con un risultato che poteva essere di dimensioni più ampie considerate le tante occasioni create ma non concretizzate.

Qui tutti i comunicati ufficiali di Arzignano Valchiampo