In Veneto, si svolgerà a Venezia in Piazzale Roma la protesta studentesca nazionale contro il Governo Meloni e per chiedere una scuola migliore.

Domani, venerdì 18 novembre gli studenti si mobiliteranno in più di 20 piazze italiane contro la retorica del finto merito e l’alternanza scuola-lavoro che continua a uccidere (leggi qui).

Soldi alla scuola e non alla guerra – informa il Fronte della Gioventù Comunista – sarà uno dei principali slogan con cui si mobiliteranno gli studenti, per denunciare il sostegno dell’Italia al conflitto Ucraino.

Non può esistere un criterio di merito oggettivo in un sistema che ammette la differenza tra scuole di seria A e scuole di serie B e che accentua le disuguaglianze tra gli studenti nell’accesso allo studio.

Inoltre, mentre le nostre scuole cadono a pezzi il nuovo governo continua ad investire soldi in armamenti per il conflitto in Ucraina. Siamo pronti alla mobilitazione in tutta Italia per dire basta a questo modello d’istruzione piegato alle esigenze delle aziende”.

Queste le altre principali piazze italiane dove si svolgerà la protesta studentesca:

– Ascoli Piceno: ore 9.30 Piazza del Popolo
– Arezzo: h 9 Piazza della Libertà (Duomo)
– Bari: h 9.30 Piazza Umberto
– Bologna: h 9.30 Piazza Aldrovandi
– Cagliari: h 9.30 Piazza Falcone e Borsellino (di fronte a Tribunale)
– Catania: h 9 Piazza Roma
– Cosenza: h 9 Piazzale Loreto
– Ferrara: h 9 Piazza del Municipio
– Firenze: h 9 Piazzale d’Azeglio
– Gorizia: h 8.30 Parco della Rimembranza
Milano: h 9.30 Largo Cairoli
– Napoli: h 10 Piazza Garibaldi
– Parma: h 9 Barriera Bixio
– Roma: h 9 Circo Massimo
– Salerno: h 9.30 Piazza Vittorio Veneto (stazione)
– Sassari: h 9.30 Emiciclo Garibaldi
– Taranto: h 9 Piazza Maria Immacolata
– Torino: h 9.30 Piazza XVIII Dicembre
– Udine: h 8.30 Piazzale Cavedalis.