Ringraziamo il ministro Valditara che “si offre” incurante alla satira dopo pestaggio di Firenze e lettera della dirigente Savino… “ridicola”. E lui?

1137
Annalisa Savino, dirigente scolastica del liceo Leonardo da Vinci di Firenze, e Ministro dell'Istruzione Giuseppe Valditara (S) - Ansa
Annalisa Savino, dirigente scolastica del liceo Leonardo da Vinci di Firenze, e Ministro dell'Istruzione Giuseppe Valditara (S) - Ansa

Firenze, Liceo Michelangelo, dirigente Annalisa Savino, 19 febbraio 2023. Una squadretta di Azione Studentesca, scuola di formazione per estremisti di destra, particolarmente vicina a Fratelli d’Italia (la generosa Montaruli, per esempio, ha cominciato lì la propria carriera), pesta a sangue un ragazzino che si era opposto ad un volantinaggio, per giunta non autorizzato.

I giornali di destra si affrettano a giurare che non si tratta di un’aggressione squadrista, ma di una rissa, sorvolando sul fatto che in sei contro uno è una rissa solo se ti chiami Chuck Norris.
Si aspettano invano commenti da parte del governo, comincio a disperare di avere del buon materiale per un pezzo, quando, finalmente, il Ministro dell’Istruzione Giuseppe Valditara se ne esce con una durissima presa di posizione.
Contro gli estremisti di azione studentesca?
No. Contro una preside.
La dirigente scolastica Annalisa Savino, del Liceo Leonardo da Vinci, ha scritto una bella lettera ai suoi studenti, in cui li esorta a non avere paura, a tenere alta la guardia, a non essere indifferenti ed a rispondere con la cultura e le idee alle prepotenze di chi innalza muri e recinti.
Basta questo per scatenare Valditara, che – intervenuto a Mattino 5- sostiene di aver trovato la lettera impropria e ridicola, come ridicolo è pensare ad un pericolo “fascismo” in Italia.
Non competeva alla preside commentare l’accaduto, dichiara il ministro Valditara, e “se l’atteggiamento dovesse persistere vedremo se sarà necessario prendere misure“. Tipo l’olio di ricino, per dire.
Che detto da uno che elogiava l’umiliazione degli studenti, c’è da prendere paura!
Ma dove li ha pescati Giorgetta nostra questi ministri e sottosegretari? È un complotto delle Banche, di Soros e della Cina per destabilizzare il governo dei patrioti… o si stanno complottando tutto da soli? Quasi quasi preferivo i governi presieduti da Silvione.
Ho detto quasi.