Il provvedimento deliberato – è scritto in una domanda di attualità del consigliere comunale Ciro Asproso – dal Consiglio dei Ministri su immigrazione e sicurezza ha ricevuto oggi scontati apprezzamenti dal Sindaco Rucco, che ne esalta i contenuti come un cambio di rotta lungamente atteso. Personalmente trovo aberrante accomunare immigrazione e mafia e condivido pienamente le critiche di quanti ritengono il DDL incostituzionale, inutile e dannoso.

L?abrogazione della protezione umanitaria viola diritti inderogabili e libertà fondamentali riconosciuti dalla nostra Carta Costituzionale e poiché, nella stragrande maggioranza dei casi, sarà impossibile procedere al rimpatrio per mancanza di accordi coi Paesi d?origine, l?unico risultato sarà quello di aumentare l?area dei così detti invisibili, individui senza diritti e senza tutele che diverranno facile preda dello sfruttamento e della criminalità. Così come il raddoppio dei tempi di permanenza nei centri di accoglienza, equivarrà ad una forma di reclusione senza reato.

Ma ciò che più di tutto dovrebbe allarmare il Sindaco è lo smantellamento degli SPRAR, un sistema di accoglienza su base comunale, che aveva dimostrato di sortire buoni risultati ed era considerato un modello di efficienza a livello europeo. Il Decreto favorisce l?accoglienza privata in mega strutture dove si forniscono solo vitto e alloggio e dove non si attua alcun progetto di formazione e integrazione dei migranti. Tutto questo non farà altro che aumentare l?insicurezza e scaricare i costi, sociali ed economici, sui territori. Peraltro, in campagna elettorale il centrodestra aveva duramente criticato la concentrazione di migranti in grandi strutture come gli Hub e molti ricorderanno il Sit-In della Lega davanti all?Hotel Adele a Vicenza.

Tutto ciò Considerato si CHIEDE:

  • Quando verrà a mancare il sistema di accoglienza integrata assicurato dagli SPRAR della Provincia di Vicenza, come si pensa di far fronte alla gestione dei flussi che, inevitabilmente, ricadrà nella responsabilità del Comune capoluogo?

Assodato che la sperimentazione del TASER sarà totalmente a carico del Comune:

  • Complessivamente, quanto costano al contribuente vicentino il coordinamento con le Aziende sanitarie locali, la formazione e l?equipaggiamento per due agenti della Polizia Locale?