Russia e Cina non sono l’alternativa al capitalismo ma, piuttosto, il suo volto più estremo

Alleanza fra Cina e Russia, Vladimir Putin e Xi Jinping si stringono la mano
Alleanza fra Cina e Russia, Vladimir Putin e Xi Jinping si stringono la mano

La guerra in Ucraina sembra aver rigenerato l’errata contrapposizione tra il capitalismo occidentale e il blocco di Paesi con un passato o un presente comunista, tanto che si è arrivati a credere che l’antidoto al capitalismo e al neoliberismo abbia il volto di Vladimir Putin in Russia o di Xi Jinping in Cina. È un abbaglio ideologico dalle conseguenze devastanti, che non tiene conto dell’evoluzione della Russia e della Cina: la prima è infatti una potenza imperialista dove vige il capitalismo degli oligarchi; la seconda è un regime illiberale che fa del comunismo solo una dottrina di facciata, essendo entrata a far parte a tutti gli effetti del sistema economico globale basato sul capitalismo.

Fonte The Vision