Serie B, Vicenza-Spal: la salvezza passa anche da qui

817
Vicenza - Spal, un'immagine dello scorso campionato
Vicenza - Spal, un'immagine dello scorso campionato

Tutto pronto per una sfida che potrebbe mettere dei punti decisivi in palio. Stiamo parlando ovviamente della gara tra Vicenza e Spal, valida per la 24esima giornata di Serie B. Entrambe le squadre, come vedremo nel dettaglio, si trovano in una situazione particolarmente delicata e dovranno dimostrare con tutte le loro forze di poter mostrare delle prestazioni migliori rispetto a quelle offerte di recente.

La Spal non vince da sette turni (quattro sconfitte e tre pareggi), mentre il Vicenza nelle ultime quattro ne ha pareggiate due, vinta una e persa una soltanto. In casa, i veneti hanno strappato 5 punti nelle ultime tre gare: la salvezza passerà dalle partite giocate al Romeo Menti? Gli esperti di Sportytrader, nei loro pronostici calcio Serie B, oggi danno un leggero vantaggio al Vicenza e lo ritengono in grado di portare a casa altri punti utili in chiave salvezza. Ma vediamo in che condizioni arrivano le due squadre.

Qui Vicenza

La squadra allenata da Cristian Brocchi viene da un funambolico pareggio contro il Pisa. All’Arena Garibaldi i veneti hanno sognato la vittoria per gran parte dei 90 minuti giocati: avanti di due gol, sono stati recuperati e hanno persino rischiato di perdere. Basti guardare al fatto che Nikita Contini, estremo difensore vicentino, sia stato autore di diversi interventi decisivi. I biancorossi sono passati in vantaggio grazie ad un gol magnifico di Michele Cavion, al 17esimo: un sinistro al volo che ha lasciato di stucco i presenti. Neanche cinque minuti più tardi, i toscani hanno subito la seconda rete: autore questa volta Davide Diaw, il quale è riuscito a sfruttare al meglio un assist al bacio di Zonta.

La reazione del Pisa è partita proprio da lì. Decisivo l’errore difensivo dei veneti, i quali, al 42’, hanno spianato la strada a Cohen, il quale ha battuto Contini con un preciso rasoterra. Male Brosco, che si è reso protagonista di un clamoroso liscio. Un gol che ha aperto le porte di una possibile rimonta dei toscani: sì, perché psicologicamente è stato quello il lampo che mancava.

Nel secondo tempo, il Pisa è infatti partito all’arrembaggio: ha trovato il pareggio al 15’ della ripresa, grazie a Caracciolo, favorito da un errore clamoroso di Bruscagin. Ultimi minuti di paura tremenda per il Vicenza che si è affidato a Contini e ha evitato una clamorosa sconfitta. Secondo pareggio di fila per il Vicenza, che ora si trova penultimo in classifica, a soli 13 punti racimolati: un possibile posto nei playout dista attualmente sei punti, mentre le speranze salvezza diminuiscono.

Come arriva la Spal

Situazione sicuramente tutt’altro che positiva per la Spal, che però può contare su una posizione in classifica migliore dei vicentini. La vittoria manca da diverso tempo e sono arrivati soltanto tre punti negli ultimi cinque incontri. Pesantissima la sconfitta interna contro la Reggina per 3-1. Ciò ha spinto il patron Joe Tacopina ad alzare la voce, dichiarando che i suoi giocatori non hanno onorato la maglia. Questo fa tremare sicuramente l’ambiente, proprio poco prima di una sfida così importante. Diversi i cori dopo la sconfitta contro i calabresi, segno che la tensione è alle stelle e che non si arrivi a disputare la gara contro il Vicenza nel migliore dei modi, sia tecnicamente parlando, sia da un punto di vista prettamente psicologico.