Il sindaco di Vicenza Francesco Rucco, che ha anche la delega alla sicurezza, continua la sua azione di coinvolgimento e sensibilizzazione nei confronti delle autorità preposte nell’ambito della lotta e del contrasto al degrado urbano e alla criminalità.

Questa mattina in giunta è stata approvata una delibera per l’autorizzazione ad un prelievo dal fondo di riserva per l’anno 2022 di 79.300 euro destinati all’avvio di un progetto di sicurezza urbana partecipata.

“Vogliamo dare continuità e concretezza – fa sapere il sindaco Francesco Rucco – all’impegno che mi sono personalmente assunto nella recente seduta del consiglio comunale con il dibattito dedicato al tema della sicurezza. Vogliamo riunire tutte le realtà della città, dalle forze dell’ordine alle categorie economiche, dalle imprese al sociale e alla diocesi, per un progetto che vada al di là della normale attività di controllo, seguendo il modello vincente utilizzato per la candidatura di Vicenza a capitale italiana della cultura. Vaglieremo tutte le proposte e cercheremo di metterle in pratica, oltre a tutta l’attività che già stiamo portando avanti con la nostra polizia locale. Le porte sono aperte anche a tutte le forze politiche”.

Nella giornata di ieri, invece, il primo cittadino ha incontrato in video conferenza il sottosegretario al ministero degli interni Nicola Molteni grazie alla disponibilità e collaborazione dell’onorevole vicentino Erik Pretto.

Sul tavolo due questioni in particolare: il potenziamento dell’organico di tutte le forze dell’ordine e la richiesta di elevare la questura di Vicenza ad un livello superiore equiparandola a quelle di Padova e Verona.

“Ringrazio l’onorevole vicentino Erik Pretto per avermi dato l’opportunità di dialogare direttamente con il sottosegretario Nicola Molteni – fa sapere il sindaco Rucco – che ho trovato particolarmente attento alla situazione di Vicenza. Mi ha confermato un importante potenziamento dell’organico a livello nazionale che interesserà in maniera consistente anche la nostra questura già entro la fine di febbraio e con una seconda tranche prevista per giugno; un discorso che vale anche per gli organici di carabinieri e guardia di finanza. Visto l’importanza che ricopre la nostra città in chiave economica e sociale, ho presentato al sottosegretario anche la richiesta di aumentare il livello operativo della questura di Vicenza al pari di quelle di Padova e Verona. Ciò significherebbe un ulteriore potenziamento di uomini e di dotazioni strumentali che garantirebbe un passo in avanti sul fronte della sicurezza e di una maggiore percezione da parte del cittadino. Anche su questo argomento il sottosegretario Molteni si è detto disponibile ad attivarsi e ci siamo lasciati con la promessa di una visita ufficiale in città per la prossima primavera”.

 

——
Fonti: Sicurezza, avviato il percorso per realizzare un progetto partecipativo , Comune di Vicenza