Supercoppa A1 F, la nemesi per gli smemorati: l’Ouverture di Fabris diventa volley saponato ed è sospesa, la finale al palasport se non ci pioverà

Supercoppa: Fabrizio Pasquali (Fipav), di fronte all’immobilismo della Legadonne, spiega al nuovo dg di Legadonne Zatta che non si può proseguire e decide per lo stop, sotto lo sguardo di un inerte #Sceriffodeldopingamministrativo Fabris e di Francesca Piccinini
Supercoppa: Fabrizio Pasquali (Fipav), di fronte all’immobilismo della Legadonne, spiega al nuovo dg di Legadonne Zatta che non si può proseguire e decide per lo stop, sotto lo sguardo di un inerte #Sceriffodeldopingamministrativo Fabris e di Francesca Piccinini
- Pubblicità -

In occasione della disputa a Vicenza della Final Four di Supercoppa di pallavolo Femminile di A1 anche Volleyball.it aveva sottolineato: "20 anni fa a Vicenza vinse la squadra di casa, ma tutti fingono di averlo dimenticato. Anche Mauro Fabris" (prima pubblicazione alle 10, aggiornamento alle 11.23)

Ma difficilmente dimenticheranno questa (sfortunata) edizione la Vicenza ufficiale, che nel tempo per sua insipienza ha perso tutte, o quasi, le sue eccellenze, dalla BPVi finanche ai suoi club di vertice, dal basket maschile e femminile di serie A fino a quello, appunto, di volley rosa di livello europeo, e il presidente vicentino della Lega donne Fabris, issato nel 2006 in quel ruolo proprio dal nostro direttore allora presidente della squadra campione poi distrutta dalle invidie cittadine e dagli attacchi a 360° a lui in quanto fondatore ed editore del subio scomodo VicenzaPiù.

Per amor (residuo) di Patria - mentre scriviamo si segnalano altre difficoltà per una Coppa che di super  ha ormai più valutazioni extra sportive e (dis)organizzative che agonistiche- lasciamo la cronaca di quello che è successo ieri a Luca Muzzioli, direttore di Volleyball.it, il magazine di riferimento per la pallavolo in Italia e non solo, che ci racconta della sospensione dell'evento in piazza dei Signori per eccesso di... viscidità (generale) ed il suo spostamento al vecchio palasport, le cui sedute biancorosse e il cui tabellone elettronico furono gli ultimi lasciti del volley di Coviello alla città (voleva consegnare anche la coppa alla città in questa occasione ma...) e in cui si teme, ora come allora, che in caso di pioggia le scivolate da saponate diventeranno bagnate...

5 Settembre 2020

VICENZA – L’umidità (prevista e prevedibile ha fatto diventare la seconda semifinale di Supercoppa A1 Femminile una gara di volley saponato. All’ennesima scivolata di una ragazza in campo (sotto accusa soprattutto gli adesivi pubblicitari gara è stata sospesa.

Busto Arsizio e Novara torneranno in campo domattina alle ore 11 al palaGoldoni di Vi La vincente sfiderà poche ore dopo l’Imoco Conegliano. Per l’Imoco – già favorita dal pro che l’ha fatta scendere in campo nel pomeriggio – un vantaggio in più.

La finale alle 21.15 su Rai2 si giocherà in Piazza dei Signori o nel piccolo palasport cittadino?

L’ouverture di Fabris è diventato volley saponato… Un bello spot per la ripresa del volley femminile.

6 settembre - 1

VICENZA “Condensa sul bagnato” per la Supercoppa di A1 femminile. La sfida tra B Arsizio e Novara sospesa ieri sera riprende stamane alle ore 11 al PalaGoldoni ma, stando alle indicazioni giunte da Piazza dei Signori, non godrà delle riprese della Rai.

La sfida ripartirà dall’1-1 nel computo set, punteggio del terzo, per una sorta di unicum decisionale volto a non penalizzare ulterioriormente le due squadre in vista della finalissima. Il regolamento federale prevederebbe infatti che la gara – trascorse un certo numero di or sua interruzione – ricominci dallo 0-0.

Salta poi lo spettacolo della finale in Piazza dei Signori. Dopo il “volley saponato” della seconda semifinale (e i problemi legati al sole della prima gara) è appena stato deciso che la finale si giocherà indoor, sul campo del palaGoldoni. Per salvare il salvabile – dopo la figuraccia internazionale di ieri sera – la Legadonne ha deciso di non rischiare almeno la diretta su Rai2.

Quale valutazione faccia ora la Rai della trasmissione in prima serata su Rai2 di una gara in un palasport datato e a porte chiuse ora è tutto da scoprire…

Due annotazioni: le previsioni non sono positive, si prevede pioggia su Vicenza e il palasport soffre da anni anche di infiltrazioni in caso di rovesci…

Seconda annotazione, la tanto ventilata presenza del Ministro Spadafora, tanto cara al politico Fabris, sarà confermata ora che non c’è più lo show e la passerella della Piazza ma resta lo sport?

6 settembre - 2

VICENZA - Se  lo #Sceriffodeldopingamministrativo Mauro Fabris fosse fresco di elezione si potrebbe parlare di inesperienza, siccome il politico eletto all'ultima tornata elettorale con i voti del'A2, è in ballo dal 2006 il giudizio non può che essere differente... Ma lo lasciamo a voi, tanto è ovvio

Questa è una immagine del campo di gara al palaGoldoni di Vicenza alle ore 9.45 di stamane... Ben lontano dall'essere pronto per far disputare la ripresa della partita tra Busto Arsizio e Novara. Gara che quindi è stata ulteriormente posticipata dalle 11 alle 11.30.

La Lega Pallavolo Femminile conferma la nostra anticipazione e ufficializza che anche la finale si giocherà al palaGoldoni alle 21.15, con Conegliano, a riposo dalle ore 20 di ieri, che sfiderà una avversaria che finirà la sua semifinale alle 13 di oggi.

La finale di Supercoppa passa così da Piazza dei Signori al palaGoldoni, impianto datato, senza pubblico, in diretta Rai2. Miglior rappresentazione della gestione Fabris non poteva essere immaginata.

Peccato per la pallavolo femminile ed italiana in generale che da ieri sera è oggetto di derisione sui social di tutto il mondo.

LA FINAL FOUR
IL PROGRAMMA
Sabato 5 settembre, ore 18.45 (diretta Rai Sport HD)
Imoco Volley Conegliano - Savino Del Bene Scandicci 3-0 (25-17 25-14 25-22)
Domenica 6 settembre, ore 11.30
Unet E-Work Busto Arsizio - Igor Gorgonzola Novara  sospesa 1-1 (23-25, 25-18)
Domenica 6 settembre, ore 21.15 (diretta Rai Due)
Imoco Volley Conegliano - Vinc. Busto Arsizio/Novara

Sei arrivato fin qui?

Se sei qui è chiaro che apprezzi il nostro giornalismo, che, però, richiede tempo e denaro.  I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per la stampa indipendente ma puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per darti moltissime notizie gratis e solo alcune a pagamento. Se vuoi continuare a leggere il nostro articolo ed accedere per un anno a tutti i contenuti PREMIUM, alle Newsletter online e a molte iniziative in esclusiva per te puoi farlo al prezzo di un caffè, una birra o una pizza al mese.

Grazie, Giovanni Coviello

Sei già registrato? Clicca qui per accedere

-Pubblicità-