SVT, risolto caso Quaglio. Nardin per la provincia e Possamai per il Comune di Vicenza annunciano: Marco Sandonà è il nuovo presidente del cda

293
SVT, da sinistra Viola, Nardin, Sandonà e Possamai
SVT, da sinistra Viola, Nardin, Sandonà e Possamai

Dopo le improvvise e impreviste dimissioni repentine per sopravvenute cause personali di Enrico Quaglio dall’incarico di presidente di Società Vicentina Trasporti (SVT) assunto il 1° maggio scorso, oggi in una conferenza stampa congiunta il presidente della Provincia di Vicenza, Andrea Nardin, e il sindaco di Vicenza, Giacomo Possamai, in quanto soci di SVT, hanno annunciato di aver individuato in Marco Sandonà, Responsabile Sistema Sviluppo Associativo Confartigianato Imprese Vicenza, la nuova figura che per i prossimi 3 anni assumerà la presidenza della società,. a seguito di un evidente accordo fra le varie parti politiche in gioco, Lega e Pd in primis.

Lo scorso 1° maggio l’Assemblea dei Soci di SVT aveva nominati nel Cda di SVT, in qualità di consiglieri, Maria Sibilla Valente, vicentina, avvocato specializzato in diritto civile, e il riconfermato Antonio Marco Dalla Pozza, che lavora presso la BCC Banca delle Terre Venete ed è stato anche Assessore alla Progettazione del Comune di Vicenza, che rimangono in carica e supporteranno, insieme al dg Viola, il lavoro del neo presidente Marco Sandonà con la loro precedente esperienza.

Poche le parole spese in conferenza stampa, dopo la “crisi” mediata, se non quelle relative al ruolo cruciale dell’azienda pubblica di trasporto locale reduce della “impresa” di buon servizio reso in occasione dell’adunata degli alpini.

Sono state ben 7.143 le corse di autobus svolte – aveva già evidenziato SVT – durante le tre giornate, con ben 643 corse che sono state aggiunte man mano rispetto al programma originario – che già ne prevedeva 6.500 – per far fronte allo straordinario afflusso di utenti che hanno scelto il trasporto pubblico locale come mezzo più efficiente e pratico per i loro spostamenti.

Più in dettaglio, durante le tre giornate sono state aggiunte 106 corse al servizio extraurbano (per un totale di 2.421) e ben 537 al servizio navette e servizio urbano (per un totale di 4.722).

Parallelamente all’incremento quantitativo nel numero delle corse, SVT ha anche potenziato il servizio estendendo l’orario di attività, rispondendo così in tempo reale alle necessità degli utenti che fino a notte inoltrata hanno continuato a defluire verso le fermate degli autobus per rientrare a casa.

SVT gestisce il trasporto pubblico locale nella provincia di Vicenza attraverso una flotta di quasi 400 veicoli che trasportano oltre 20 milioni di passeggeri l’anno, con una percorrenza annua di circa 14 milioni di chilometri. L’Azienda garantisce il collegamento capillare di tutto il territorio provinciale, dalle zone montane all’Area Berica, dall’Ovest Vicentino all’area Pedemontana, e garantisce gli spostamenti all’interno dell’area urbana di Vicenza e nei comuni di Bassano del Grappa, Recoaro Terme e Valdagno.