Tabacco di contrabbando sequestrato a Vicenza: due denunce

254
tabacco di contrabbando vicenza

La Guardia di Finanza di Vicenza ha sequestrato oltre 100 chilogrammi di tabacco da masticare di contrabbando e denunciato tre cittadini pakistani nell’ambito di un normale controllo su strada.

I militari del Gruppo Vicenza, durante un controllo di routine in zona Fiera, hanno fermato un’auto con a bordo tre persone. Insospettiti dal loro nervosismo e dalle contraddizioni nelle dichiarazioni, i finanzieri hanno deciso di perquisire il veicolo. Nel bagagliaio, anziché il terriccio per uso agricolo dichiarato dai pakistani, sono stati rinvenuti 4 sacchi di juta contenenti oltre 2.700 confezioni di tabacco da masticare, per un peso complessivo di 108,9 chilogrammi.

Il tabacco di contrabbando, poiché sprovvisto del contrassegno di Stato e delle informazioni obbligatorie in lingua italiana, è stato sottoposto a sequestro da parte die militari del comando provinciale di Vicenza. I tre uomini sono stati denunciati alla Procura della Repubblica di Vicenza per contrabbando di tabacchi lavorati esteri (art. 291-bis del Testo Unico delle Leggi Doganali). Il reato prevede la reclusione da due a cinque anni e una multa di 5 euro per ogni grammo di prodotto sequestrato.

L’operazione conferma l’impegno della Guardia di Finanza nel contrasto al contrabbando di tabacchi lavorati esteri, un fenomeno che genera un ingente mancato gettito fiscale e danneggia il mercato legale. I controlli da parte dei militari del Gruppo Vicenza proseguiranno per contrastare il commercio illegale di tabacco e tutelare la salute pubblica.