«Tari, potenziamo il servizio per offrire risposte in tempi brevi»

 

L’Assessore ai Tributi Massimo Mellacina illustra le novità riguardanti l’ufficio per la tassa sui rifiuti

 

Considerato l’altissimo numero di richieste giunte nelle ultime settimane all’Ufficio Tari del Comune, sono stati effettuati alcuni interventi migliorativi dell’assetto organizzativo del servizio con l’obiettivo di restituire all’utenza una risposta quanto più possibile rapida ed efficace.

«È assolutamente necessario – spiega l’Assessore ai Tributi Massimo Mellacina – migliorare il rapporto tra l’ufficio e il cittadino affinché quest’ultimo possa ottenere riscontri alle proprie istanze in tempi ragionevoli e, quando il caso lo richiede, avere la possibilità di accedere di persona agli uffici comunali. A partire dal 13 dicembre scorso, attraverso l’impiego di un operatore dedicato, l’Ufficio Tari ha ampliato gli orari e i giorni di attivazione del Numero Verde 800254999, ora raggiungibile dal lunedì al venerdì nella fascia oraria 9.00-13.00 e il martedì e giovedì anche dalle 15.00 alle 17.00. Dal 7 gennaio, inoltre, sono stati messi a disposizione due operatori per ciascun turno e da oggi, lunedì 17 gennaio, gli operatori sono stati aumentati a tre».

«Oltre al Numero Verde dedicato alla prima informazione – prosegue l’Assessore Mellacina – per lo svolgimento delle pratiche è attivo il servizio di appuntamenti on line, prenotabile per quattro giorni a settimana, il lunedì, martedì, giovedì e venerdì dalle 8:40 alle 13:00, e il martedì e giovedì anche il pomeriggio dalle 15:00 alle 17:00. Gli appuntamenti on line possono essere prenotati attraverso il sito istituzionale e nel giorno e nell’orario stabilito il contribuente viene contattato telefonicamente dall’ufficio per espletare la pratica relativa alla tassa sui rifiuti. Attualmente a tale servizio sono dedicati due operatori per turno. Purtroppo, visto l’altissimo numero di richieste, ad oggi la prima data utile per fissare un appuntamento telefonico è a 60 giorni, un termine assolutamente troppo lungo. Ridurre questi tempi di attesa è un obiettivo prioritario. Inoltre, l’Ufficio Tari si è già attivato per la messa in sicurezza, dai rischi di contagio da Covid-19, di due sportelli dedicati all’accoglimento in presenza di quei contribuenti che, privi di strumentazione informatica, ne facciano espressa richiesta a seguito di contatto telefonico. Confidiamo di riuscire a far partire il ricevimento in presenza, previo appuntamento, dal mese di febbraio».

«Per l’annualità 2022 – conclude l’Assessore ai Tributi – è in fase di predisposizione una proposta di deliberazione della Giunta Comunale che prevede la riscossione della Tari in quattro rate, spalmate tra marzo e dicembre (31 marzo, 30 giugno, 15 settembre e 15 dicembre), tre in acconto, calcolate con le tariffe del 2021 e una rata a conguaglio a dicembre, calcolata con le tariffe da approvarsi per il 2022 che, secondo la vigente normativa, possono applicarsi solo a far data dal 1 dicembre. In ordine alla possibilità del pagamento della Tari in un’unica soluzione, nella proposta è prevista anche la possibilità di pagare con un unico F24 l’importo complessivo delle tre rate di acconto Tari 2022».

17 gennaio 2022

——
Fonti: «Tari, potenziamo il servizio per offrire risposte in tempi brevi» , Comune di Latina