“Ti aspetto in cucina” a Fossanova arricchito dall’esibizione musicale della gaetana Valentina Ferraiuolo: quando il cibo è musica per il palato

La musicista Valentina Ferraiuolo - foto di Pietro Zangrillo
La musicista Valentina Ferraiuolo - foto di Pietro Zangrillo

Nell’incontro “Ti aspetto in cucina” che si è svolto il 21 novembre nella sede dell’antica foresteria dell’abbazia di Fossanova e che ha avuto come relatore il professore Giuseppe Nocca, ci sono stati degli interventi musicali curati dalla etnomusicologa di Gaeta Valentina Ferraiuolo.

Abbazia di Fossanova - foto di Pietro Zangrillo
Abbazia di Fossanova – foto di Pietro Zangrillo

La valente musicista gaetana ha accettato di accompagnare con le sue note questo viaggio a ritroso nella cucina antica, romana prima e medioevale poi, perché la musica è cultura universale che spesso riflette l’antica sapienza gastronomica popolare.

Non fa eccezione il territorio del Basso Lazio in quanto spesso i canti che si sono tramandati da generazioni hanno messo in evidenza degli aspetti della vita quotidiana di un tempo.

La foresteria dell'Abbazia di Fossanova - foto di Pietro Zangrillo
La foresteria dell’Abbazia di Fossanova – foto di Pietro Zangrillo

La musicista del Golfo di Gaeta ha, quindi, saputo intrattenere i presenti, allietando  gli spazi temporali concordati con il docente dell’alimentazione, raccontando quello che facevano gli avi, in particolare le donne, che ammassavano la farina per fare il pane, macinavano le olive per ricavarne l’olio, cucinavano piatti di pesce e di carne per la famiglia e preparavano, non poteva non ricordarlo la musicologa di Gaeta, la famosa e tipica “tiella”.

La natura e la cura della famiglia sono risuonate in quelle melodie popolari che  hanno accompagnato le aticose giornate delle contadine, che aiutavano i loro uomini nei campi ma che allo stesso tempo con le loro sapienti mani trasformavano ciò che la natura e il lavoro davano all’uomo per nutrirsi.

Valentina Ferraiuolo - foto di Pietro Zangrillo
Valentina Ferraiuolo – foto di Pietro Zangrillo

Valentina Ferraiuolo ha saputo armonizzare con dolce maestria questo gradito viaggio tra antiche note e antichi suoni che hanno richiamato sia momenti di gioia, ma anche di tristezza e preoccupazione.

Per chi la volesse di nuovo ascoltare, il 12 dicembre a Gaeta verrà inaugurato il nuovo Auditorium comunale nell’antica chiesa di Santa Lucia e in quella occasione la musicista si esibirà in un nuovo spazio dedicato alla cultura in generale e alla musica in particolare.

Pietro Zangrillo, nato a Formia dil 13 febbraio del 1967, diplomato in Ragioneria e con studi universitari in Scienze Politiche alla Sapienza di Roma, ha mosso i primi passi nel giornalismo presso Radio Monte Altino di Formia e “Sport e Sport”, settimanale sportivo di Latina. Dopo un lungo periodo di "fermo" ha ripreso l'attività giornalistica dal 2015 collaborando con Latina.biz, e da due anni con Blasting.com. All'attività di giornalismo affianca l'attività di scrittore, pubblicando nel 2017 la prima raccolta poetica “Gente di mare” della Stravagario edizioni di Irene Sparagna,