Come scrivevamo nel lancio di ieri sono scese in strada un migliaio di persone sabato pomeriggio a Torrebelvicino per la manifestazione organizzata a seguito del volantino nazista affisso nell’area delle bacheche Anpi e Pd del paese nell’Alto Vicentino.

Torrebelvicino: l'odio si combatte con la culturai (foto di Maurizio Morelli)
Torrebelvicino: l’odio si combatte con la culturai (foto di Maurizio Morelli)

Nel proporvi qui una cronaca fotografica dell’evento a cura di Maurizio Morelli c’è da confermare come la manifestazione sia decisamente riuscita: numerosa, composta (il principale striscione e lo slogan e direi “titolo” della riunione è stato “BASTA ODIO”) ed allo stesso tempo del tutto “convinta”.

Il primo intervento sia di adesione che di benvenuto è stato del sindaco di Torrebelvicino Manuele Boscoscuro, il quale ha anche porto il saluto del sindaco di Schio Valter Orsi e degli altri Comuni della zona.

Sono seguiti gli interventi di Flavio Cristofori, consigliere comunale PD del Comune, Ionio Cattozzi, presidente ANPI di Torrebelvicino, Paolo Sberze e Silvia Bellotto dell’ARCI del medesimo Comune, Antonio Spinelli, storico delle deportazioni e Chiara Luisetto, segretaria provinciale PD.

Ecco la galleria fotografica a cura di Maurizio Morelli con le relative didascalie auto esplicative.

Torrebelvicino dice no ai neo nazisti: foto di Maurizio Morelli
Torrebelvicino dice no ai neo nazisti: foto di Maurizio Morelli
Torrebelvicino: no ai neo nazisti (foto di Maurizio Morelli)
Torrebelvicino: no ai neo nazisti (foto di Maurizio Morelli)

 

Torrebelvicino: no all'odioi (foto di Maurizio Morelli)
Torrebelvicino: no all’odioi (foto di Maurizio Morelli)

 

Torrebelvicino: il sindaco Manuele Boscoscuro contro l'odio (foto di Maurizio Morelli)
Torrebelvicino: il sindaco Manuele Boscoscuro contro l’odio (foto di Maurizio Morelli)

 

Flavio Cristofori (PD) contro l'odio a Torrebelvicino
Flavio Cristofori (PD) contro l’odio a Torrebelvicino

 

La Cgil a Torrebelvicino contro il neo nazismo
La Cgil a Torrebelvicino contro il neo nazismo

 

Ionio Catozzi, presidente ANPI di Torrebelvicino
Ionio Catozzi, presidente ANPI di Torrebelvicino

 

Antonio Spinelli, storico delle deportazioni
Antonio Spinelli, storico delle deportazioni

 

Paolo Sberze e Silvia Bellotto dell’ARCI
Paolo Sberze e Silvia Bellotto dell’ARCI

 

 Chiara Luisetto, segretaria provinciale PD
Chiara Luisetto, segretaria provinciale PD

 

Per noi dimenticare (foto di Massimo Morelli)
Per noi dimenticare (foto di Massimo Morelli)
Articolo precedenteFornaci Rosse Vicenza, Elisabetta Nardin nuova presidente: saremo protagonisti sui temi dell’ambiente, di genere e del precariato
Articolo successivoTramarossa Vicenza a un passo dal colpaccio, ma Padova si aggiudica ancora il derby di basket di B1
Giovanni Coviello (nato l'8-12-1950) è il direttore responsabile di ViPiu.it, nata come testata cartacea VicenzaPiù il 25 febbraio 2006, poi cresciuta dal 2008 con la sua versione web, che ha integralmente sostituito quella cartacea dal 1° gennaio 2016, e che, da due anni, ha assunto la denominazione attuale, non connotata geograficamente, a significare che il quotidiano web indipendente si occupa di notizie e approfondimenti su Veneto (focus Vicenza), Nord est in genere, Lazio con focus su Roma istituzionale e storica, Riviera di Ulisse e Monti Aurunci, Italia e uno sguardo su Europa e mondo. Dopo un'iniziale esperienza da ingegnere elettronico come ricercatore volontario universitario a Roma (1976) e il servizio militare in Marina Militare come ufficiale di complemento (Accademia di Livorno, 1976-78) ha maturato varie esperienze di vertice, nazionali e internazionali, nel settore dell'informatica (1978-1993), ha ricoperto cariche in Confindustria Roma e Apindustria Vicenza, quindi si è occupato di marketing e gestione sportiva di vertice (volley femminile di A1 a Roma e Vicenza) anche da vice presidente della Lega di Pallavolo Femminile di serie A, è stato direttore editoriale di un inserto di marketing internazionale su Pc Week (Mondadori Informatica), collaboratore di Espansione (Mondadori), per poi concentrarsi direttamente dal 2008 sulle edizioni giornalistiche. È giornalista professionista, ha curato vari libri e pubblicato direttamente, tra questi, “Vicenza. La città sbancata”, “BPVi. Bugie Popolari Vicentine”, “BPVi. Risparmiatori ingannati. L’azione di (ir)responsabiltà”, “Roi, la fondazione demolita”.