Truffa del pellet. Effettui l’ordine su internet, paghi quanto richiesto, ma la merce non viene mai consegnata. È successo nei giorni scorsi a un giovane cittadino di Malo che ha sporto denuncia.

Dopo indagini, dunque, i carabinieri della stazione di Malo hanno denunciato in stato
di libertà due persone delle quali l’Arma fornisce le iniziali, M. A di 38 anni e T. S. di 74, entrambi residenti in Campania.

Per loro l’accusa ipotizzata è per il reato di truffa.

“Le indagini condotte – spiegano i carabinieri – ci hanno consentito di appurare che i due, dopo aver posto in vendita su un sito internet dei bancali di pellet, una volta ottenuto l’ordine e il successivo pagamento di 500 euro da parte di un giovane residente a Malo, non hanno eseguito la consegna dei prodotti acquistati.

Al termine degli accertamenti i due sono stati segnalati in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Vicenza. Si rappresenta che le misure venivano adottate d’iniziativa da parte del nostro reparto procedente e che, per il principio della presunzione di innocenza, la colpevolezza della persona sottoposta a indagini in relazione alle vicende sarà definitivamente accertata solo se interverrà una sentenza irrevocabile di condanna”.