Tutela degli animali in Veneto, Guarda (EV): “Approvato nostro ordine del giorno, NO agli animali-premio!”

Tutela animali
Tutela animali

Il Consiglio regionale del Veneto approva l’ordine del giorno proposto da Europa Verde sulla tutela degli animali, non solo quelli d’affezione, in Veneto. A commentarlo è la stessa proponente, la Consigliera della regione Veneto per Europa VerdeCristina Guarda: “L’ordine del giorno creato assieme all’associazione Horse Angels ODV e approvato ieri, impegna la Giunta regionale a introdurre un divieto, a livello regionale, di utilizzo di qualsiasi animale come offerta premio per giochi o concorsi”.

“Questa proposta – prosegue Cristina Guarda – non riguarda solo gli animali d’affezione, bensì tutti gli animali, anche quelli tipicamente classificati d’allevamento, vietandone l’utilizzo per fini commerciali o ludici. Questo perché ancora oggi e soprattutto in Veneto alcuni animali, come ad esempio maiali, puledri e asini, vengono offerti come vincita di gioco per eventi quali sagre e lotterie, ponendoli a rischio non solo di maltrattamento, ma spesso di macellazione perché chi li vince non ha poi la possibilità di mantenerli. Nonostante la sentenza del Consiglio di Stato n. 6317-04, sono ancora poche le Regioni in Italia ad aver adeguato la propria normativa in materia di abbandono o e maltrattamento. In Veneto cresce di anno in anno la consapevolezza della dignità degli animali, i quali meritano di essere riconosciuti come titolari di diritti intrinseci”.

“Con questo ordine del giorno – conclude la Consigliera regionale di Europa Verde Cristina Guarda – offriamo alla Giunta regionale l’opportunità di far fare un passo avanti al Veneto nella tutela degli animali, rispondendo a una proposta che nasce dal basso, dalle tante associazioni e volontari che da anni se ne occupano.”