Si aprirà con un intervento da Bruxelles di Luisella Pavan-Woolfe, direttrice dell’Ufficio italiano del Consiglio d’Europa, il terzo e ultimo incontro del ciclo dedicato all’Ucraina, organizzato dalla Fondazione di Storia di Vicenza. L’appuntamento è per martedì 31 maggio, con inizio alle 17.30, a Palazzo Leoni Montanari, sede museale delle Gallerie d’Italia a Vicenza.

“Ucraina, Russia, Democrazia”, è il tema attorno al quale ruoterà la discussione che, come per i precedenti due incontri, si preannuncia di estremo interesse e attualità, anche alla luce dei molti avvenimenti che si sono succeduti nel corso del semestre di presidenza italiana del Consiglio d’Europa, che si è chiuso pochi giorni fa a Torino.

A dibattere saranno Agostino Giovagnoli, docente di storia contemporanea all’Università Cattolica di Milano e componente del board di direzione dell’Istituto Sturzo di Roma e Marcello Verga, presidente del Comitato scientifico della Fondazione di storia, ideatore di questa breve rassegna volta a riflettere non solo sui delicati equilibri politici mondiali del conflitto in essere, quanto sui valori culturali, di diritto internazionale e umanitario oggi messi in discussione.

“Ucraina, Russia: una lunga storia” e “Ucraina, Russia, Europa”, sono state le tematiche precedentemente affrontate da affermati specialisti di storia e della politica dell’Europa orientale e delle relazioni internazionali. L’ingresso è libero, fino ad esaurimento dei posti disponibili, con obbligo di mascherina FFP2.