Giovedì i ministri straordinari dell’Eucarestia incontrano il vescovo Brugnotto: “Testimoni di una fede fatta di solidarietà e servizio”

263
Brugnotto celebra il Corpus Domini
La celebrazione del Corpus Domini in cattedrale dello scorso anno

Giovedì prossimo 30 maggio, in occasione della solennità del Corpus Domini, il vescovo di Vicenza Giuliano Brugnotto incontrerà i ministri straordinari dell’Eucarestia della diocesi.  L’incontro sarà alle 19 in cattedrale, poi alle 19,30 seguirà la Messa e quindi la processione che si snoderà nelle vie del centro storico fino al tempio di san Lorenzo. Durante la celebrazione i ministri rinnoveranno gli impegni del ministero ricevuto. In diocesi sono circa 2.000 i ministri straordinari dell’Eucarestia.

“I ministri straordinari dell’Eucarestia rappresentano in modo visibile la comunione profonda che intercorre tra Cristo e la sua Chiesa”, ha spiegato il Vescovo. “Distribuendo la Comunione eucaristica in Chiesa e recandola agli ammalati sono chiamati loro stessi a vivere e testimoniare con la vita quotidiana una fede che tesse relazioni di amicizia, solidarietà e servizio. E’ un’esperienza profonda con il proprio Signore che dev’essere ben radicata in una vita di preghiera e atti di carità”, ha concluso mons. Brugnotto.

“Il senso della processione nel giorno del Corpo e Sangue di Cristo è quello di portare l’Eucarestia per le strade, nei luoghi dove la vita pulsa”, ha dichiarato don Pierangelo Ruaro, direttore dell’ufficio liturgico diocesano. “In questo modo si conferma ciò che i ministri straordinari vivono ogni volta che portano il Corpo di Cristo a qualcuno: nell’impossibilità di condividere una celebrazione con l’assemblea, è la comunità che raggiunge la persona attraverso il Corpo di Cristo. I ministri straordinari diventano ponti di comunione”, ha concluso don Ruaro.