Vicenza Capitale dello sport per tutti, Francesco Rucco (candidato sindaco del centro destra): Le prime 3 mosse del Progetto per lo Sport a Vicenza 2023/2028

5242
Vicesindaco e assessore allo sport Celebron e sindaco Francesco Rucco con dirigente comunale al Palasport di Vicenza con illuminazione a led
Vicesindaco e assessore allo sport Celebron e sindaco Francesco Rucco con dirigente comunale al Palasport di Vicenza con illuminazione a led
Vicenza Sport City lo è già oggi con 50.000 cittadini che praticano attività sportive, 16.500 tesserati, 223 società sportive e 74 impianti che danno la misura di una comunità vicentina esigente sul ruolo dello sport come fattore di sviluppo umano e sociale e come chiave per la salute e insieme per un sano spirito competitivo.” Lo afferma il Sindaco Francesco Rucco, candidato del centrodestra per il 2023/2028, presentando il Progetto per lo Sport in città 2023/2028.
Ieri a contribuire ulteriormente alla nostra identità di città dello sport ci ha pensato La Fondazione Studi Universitari di Vicenza con l’Università degli Studi di Verona con il lancio del nuovo corso di laurea magistrale in “Management delle attività sportive innovative e sostenibili” che partirà con l’anno accademico 2023/2024, che verrà presentato giovedì prossimo ufficialmente. Una bellissima notizia che trasformerà sempre di più lo sport anche in una opportunità di crescita economica e sociale e Vicenza in un polo di attrazione di investimenti europei. Per essere all’altezza di quello che abbiamo già realizzato in questi anni e del nuovo corso universitario abbiamo costruito un grande Progetto concreto per diventare davvero la Capitale dello Sport per tutti. Di questo Progetto di sport e inclusività voglio presentare le prime 3 mosse concrete e già finanziabili per i prossimi 5 anni. Prima mossa, dal 2023 istituiremo il Voucher alle Famiglie meno abbienti o temporaneamente in difficoltà con 1 milione di euro all’anno, che porteranno a contribuire in media alle attività sportive per 2 cittadini per famiglia per il 10% delle famiglie vicentine. La seconda mossa è la creazione della nuova Agenzia per lo Sport che si occuperà della gestione, della promozione e del welfare sportivo di Vicenza che finanzieremo con 300.000 euro nel 2023 con partenza già l’anno prossimo. Terza mossa sarà il Piano per lo Sport Accessibile per le infrastrutture e l’offerta sportiva di Vicenza che realizzeremo entro il 2024 e attueremo tra il 2025 e il 2026, con un investimento di 300.000 euro che consentirà l’intervento su almeno 15 dei 74 impianti sportivi della città. E sugli altri 59 interverremo con un partenariato pubblico-privato. Tutte azioni concrete con risorse certe, anche in questo caso il libro del rilancio di una città migliore e non il libro dei sogni da campagna elettorale.”

Qui tutta o quasi la storia in divenire delle elezioni amministrative Vicenza 2023