Villaggio della Pace Usa, il Comipar accoglie osservazioni Comune. E lavori solo con aziende italiane

264
conferenza sul Comipar
conferenza sul Comipar

I lavori partiranno nel 2020, con la conclusione prevista nel 2015. Ma un passo importante per le nuove residenze dei militari americani con famiglia al Villaggio della Pace Usa di Vicenza è arrivato anche dalle decisioni del Comipar, il Comitato misto paritetico per la regolamentazione delle servitù militari.

Rappresentante nel comitato per la Regione Veneto è il consigliere comunale vicentino Roberto Cattaneo che oggi insieme agli altri componenti dell’amministrazione comunale coinvolti nella questione, dal sindaco Francesco Rucco, gli assessori al territorio Lucio Zoppello e alle infrastrutture Claudio Cicero, fino al presidente della commissione consiliare territorio Marco Zocca, hanno annunciato che sono state accolte tutte le osservazioni del Comune di Vicenza, soprattutto quelle sui quattro piani di altezza al massimo e la viabilità esterna.

In più hanno fatto sapere che nel progetto Usa (qui tutti i documenti) non ci sarà consumo del territorio e nei cantieri verranno impiegate solo aziende italiane.

(qui maggiori dettagli nella nota comunale)