Vo’ on the Folks, a Brendola si chiude con il concerto delle Green Clouds

360
Vo’ on the Folks

Con il concerto delle Green Clouds si chiude, sabato 16 marzo, la XXVIII edizione del festival Vo’ on the Folks. Alla Sala della Comunità di Brendola dalle ore 21 va in scena il quintetto tutto al femminile che fonde musica celtica ed elettronica.

Con i loro costumi fantasy e il volto celato da misteriose maschere, le cinque fate della musica celtica – così vengono definite le Grenn Clouds – propongono uno spettacolo di grande effetto scenico. Keltronic è il genere musicale che hanno creato, fondendo la musica tradizionale irlandese con le sonorità più contemporanee.

Grania (Graziana Giansante) all’oboe, Roisin (Marzia Ricciardi) al violino, Eirwen (Valentina D’Angelo) alle percussioni, Erin (Arianna De Lucrezia) al basso elettrico e Neala (Licia Missoni) alle tastiere, uniscono le sonorità degli strumenti della tradizione classica con le tecnologie elettroniche, operando una contaminazione tra stili e culture musicali differenti. Dal vivo interpretano un vasto repertorio costituito da brani ripresi dalla tradizione celtica e composizioni originali che ne evocano sonorità e moduli stilistici.

La Camera dei Deputati ha conferito alla band il riconoscimento come primo gruppo femminile di musica celtica-elettronica, nell’ambito del Golden Circus Festival. Fra i riconoscimenti anche quello come miglior musica di contaminazione, nell’ambito del 14° Premio Mia Martini.

Nate nella primavera del 2007, le Green Clouds hanno all’attivo un’intensa attività concertistica sia in Italia che all’estero. Hanno aperto, come unica rappresentanza italiana, il St Patrick’s Day alla Guinnes Storehouse di Dublino e hanno preso parte a importanti eventi come l’Open Air Irish Folk Test in Germania e il Tierradura Folk in Spagna e gli italiani Montelago Celtic Festival, BustoFolk e Fairylands Celtic Festival. In occasione della cinquantesima edizione di Lucca Comics & Games le Green Clouds hanno presentato dal vivo il loro progetto discografico “The Green Clouds Quest”, che le ha avvicinate al mondo del fantasy e dei cosplayers. Un loro brano, “Green Joy”, è stato inserito nella compilation Celtic Dreams, prodotta dalla Quickstar Production di Baltimora.

Nel corso della loro carriera, hanno condiviso il palco con grandi artisti e musicisti da varie parti del mondo, come gli spagnoli Hevia e Carlos Núñez, la band scozzese Red Hot Chilli Pipers, gli irlandesi Frankie Gavin e High Kings, l’artista israeliana Ilana Yahav e la galiziana Mercedes Peón. Le Green Clouds, inoltre, si sono esibite in diretta per Rai Radio durante l’Earth Day e alcuni loro brani sono stati utilizzati per varie produzioni cinematografiche, televisive e radiofoniche italiane ed estere.

Vo’ on the Folks 2024 è organizzato dalla Sala della Comunità di Vo’ di Brendola e Frame Evolution, con il sostegno dell’assessorato alla Cultura del Comune di Brendola e della Banca delle Terre Venete. Nato nel 1996, il festival rappresenta uno spazio privilegiato per la riscoperta e la tutela di preziose tradizioni da conservare e tramandare, rilette in chiave contemporanea.