Wild Side Basketball n. 37 qui, on demand e in streaming su VicenzaPiu.tv: tanta Nba e le ultime sul basket vicentino

- Pubblicità -

Pubblicato il 7 giugno alle 13.13, aggiornato con video l’8 alle 9.33. La puntata 37 di Wild Side basketball (in streaming dal 7 maggio su VicenzaPiu.tv e sulle omonime App con repliche come da palinsesto, on demand, poi, sulle App VicenzaPiùTv, sul nostro canale YouTube e ora anche qui dove già trovi tutte le puntate precedenti, ndr) inizia con una lunga analisi delle Finali NBA. Golden State comanda 2-0 (con gara 3 nella notte tra mercoledì e giovedì). Gara 1 che ha visto un epilogo tragico con JR Smith che a 5 secondo dalla fine non si accorge di essere pari e tiene la palla in mano anziché cercare un tiro per la vittoria. Epica prova di Lebron James che chiude con 51 punti.


In gara2 Golden State mette in mostra tutte le sue qualità e trova uno Steph Curry in serata di grazia. Mette 9 triple (record per le finali) e guida i suoi ad una vittoria senza particolari patemi.

Ora la serie si trasferirà per gara3 e gara4 a Cleveland.

In studio abbiamo analizzato anche la situazione del General Manager dei 76ers, Colangelo che in settimana è stato travolto da uno scandalo legato a twitter. Sembra avesse intestato a lui 5 account twitter con i quali parlava male dei giocatori e della società.

Per il basket minors, ampio spazio alla serie finale di C Gold tra Mestre e San Vendemiano con questi ultimo che vincono in rimonta gara3 e si garantiscono quindi l’accesso in Serie B. A Mestre resta sicuramente l’amarezza di una serie che era in qualche modo possibile vincere e la consapevolezza di avere una squadra adatta al salto di categoria. Poi se hai un gruppo di tifosi che ti sostengono in quel modo, tutto è fattibile.

A Vicenza, cambio di allenatore con Silvestrucci che lascia la panchina della Pallacanestro Vicenza. Il sostituto è già stato individuato e sarà coach Venezia che dopo 10 anni lascia Arzignano per approdare nel capoluogo.

In Promozione, sempre la Pallacanestro Vicenza coi i suoi giovani vince il campionato, sconfiggendo in finale i Brenta Gunners di coach Lissandron con un netto 2-0.

-Pubblicità-