Il numero di bambini uccisi o feriti in Ucraina ha superato i 1000, una triste pietra miliare dopo sei mesi di guerra, ha dichiarato oggi Save the Children, l’Organizzazione internazionale che da oltre 100 anni lotta per salvare le bambine e i bambini a rischio e garantire loro un futuro.

Dal 24 febbraio, in Ucraina sono stati uccisi o feriti in media cinque bambini al giorno, secondo un’analisi di Save the Children su dati ONU verificati. Almeno 372 bambini sono stati uccisi e 635 feriti nei sei mesi trascorsi dall’escalation della guerra.

Mentre i combattimenti continuano nei centri urbani dell’est e del sud del Paese e la minaccia di attacchi aerei è incessante in tutta l’Ucraina, molti bambini si rifugiano ancora all’interno di edifici che vengono attaccati, quelli che sopravvivono sono a grave rischio di danni fisici ed emotivi.

Le ostilità in tutto il Paese hanno ridotto alcuni quartieri in macerie e si stima che ogni settimana ci siano danni per 4,5 miliardi di dollari[2]. Più di 100.000 edifici nel Paese sarebbero stati danneggiati, tra cui più di 2.400 strutture scolastiche[3].

“Questa triste pietra miliare segna un’altra pagina buia in questa guerra insensata. Quasi ogni giorno in Ucraina vengono feriti e uccisi bambini innocenti. Negli ultimi sei mesi la violenza spietata, compreso l’uso di armi esplosive nelle aree urbane, ha avuto un forte impatto sui più piccoli. E per coloro che vivono nella parte orientale del Paese questa terribile situazione arriva dopo otto brutali anni di conflitto”, ha dichiarato Sonia Khush, Direttore di Save the Children in Ucraina. “Le nostre équipe in Ucraina testimoniano l’impatto devastante che questa guerra sta avendo sui bambini e sulle famiglie. Il mondo deve agire ora”.

Save the Children chiede a tutte le parti in conflitto di rispettare gli obblighi previsti dal diritto internazionale umanitario e dei diritti umani, compresi quelli relativi alla proporzionalità e alla discriminazione nell’individuazione e nello svolgimento delle operazioni.

Save the Children opera in Ucraina dal 2014, fornendo aiuti umanitari ai bambini e alle loro famiglie. All’interno del Paese, l’Organizzazione e i suoi partner locali stanno fornendo riparo, cibo, denaro, carburante, supporto psicologico e kit per bambini e igiene alle famiglie sfollate. Inoltre, Save the Children sostiene inoltre le famiglie di rifugiati in tutta Europa e aiuta i bambini ad accedere all’istruzione e ad altri servizi essenziali.

www.savethechildren.it