A Vicenza RFI adotta il protocollo Envision per l’alta capacità ferroviaria, Rodriguez e Asproso (CCSV): soddisfazione per lavoro di squadra

430
Adozione sistema Envision per Tav Tac a Vicenza
Adozione sistema Envision per Tav Tac a Vicenza

Nora Rodriguez e Ciro Asproso, co-portavoce della Lista CCSV, intervengono a margine della conferenza stampa del sindaco Giacomo Possamai, della vicepresidente della Regione Veneto Elisa De Berti e del commissario TAV Vincenzo Macello sulla decisione di RFI di adottare il protocollo ENVISION per la tratta di attraversamento della città di Vicenza.

Rodriguez
Rodriguez

“Questa decisione è frutto di un grande lavoro di squadra svolto in primo luogo dal Sindaco, dal nostro rappresentante Francesco Di Bella e da tutti i componenti del gruppo di lavoro TAV. Ma l’opera di sensibilizzazione su questo tema era iniziata già in campagna elettorale, ed è il portato di un pluriennale impegno sul fronte della tutela ambientale e della salute pubblica”.

“Le preoccupazioni dei cittadini, così come le denunce mosse dall’ISDE, sui rischi derivanti dalla realizzazione dell’Alta capacità ferroviaria sono sempre state al centro della nostra azione politica”:

Ciro Asproso, consigliere comunale di Coalizione Civica Vicenza sentenza
Ciro Asproso

“Allo scopo di contenere al minimo i livelli di pericolosità – proseguono Asproso e Rodriguez – abbiamo preteso di rivedere il progetto nella sua interezza, senza dare per scontato il Definitivo approvato dalla Giunta Rucco; abbiamo chiesto modifiche alla viabilità complementare e il riposizionamento di alcune aree di cantiere; ma in modo particolare, abbiamo caldeggiato l’applicazione del protocollo ENVISION. Il quale, serve a valutare la sostenibilità dell’infrastruttura sull’ambiente circostante – dal punto di vista sociale, economico e dell’ecosistema – con l’obiettivo di migliorare le performance tecnologiche e di limitare il più possibile gli effetti sul cambiamento climatico”.

Nell’ambito della progettazione di infrastrutture green, basata su una valutazione integrata degli obiettivi ambientali, economici e sociali, il protocollo Envision™ è il primo sistema di rating per progettare e realizzare infrastrutture sostenibili creato da ISI (Institute for Sustainable Infrastructure) in collaborazione con l’Università di Harvard.

Attraverso il protocollo è possibile ottenere la certificazione attestante la sostenibilità dell’opera infrastrutturale da parte di un Organismo di Terza Parte indipendente.