Agis Triveneto, nasce Federvivo con Massimo Ongaro presidente

214
Massimo Ongaro
Massimo Ongaro, presidente Federvivo

Nasce la sezione triveneta di Agis  Federvivo. L’obiettivo è rappresentare le aziende dello spettacolo dal vivo in tutte le azioni di salvaguardia, promozione e proposta, aziende del Nord Est che a vario titolo operano nel comparto attraverso il continuo monitoraggio delle esigenze e il continuo aggiornamento della piattaforma programmatica e di azione.

Massimo Ongaro è stato eletto presidente della nuova sezione triveneta che riunisce le aziende dello spettacolo dal vivo, iscritte all’Agis, dell’Alto Adige, del Trentino, del Veneto e del Friuli-Venezia Giulia e che insieme all’ANEC (cinema) e all’ANESV (spettacolo viaggiante), costituisce l’Unione Interregionale Triveneta.

Lavorando in rapporto organico sia con le Federvivo delle altre Unioni regionali, sia con Federvivo nazionale, Federvivo Triveneto punta a costruire e migliorare i Sistemi locali dello spettacolo, mettendo in comune esperienze e servizi, interpretando in modo moderno e produttivo il ruolo delle aziende del comparto quali agenti indispensabili per lo sviluppo culturale, economico e sociale delle comunità urbane e territoriali, in stretta connessione con gli Osservatori regionali in modo da definire indicatori specifici per le aree del Nordest.

“L’esperienza maturata dall’Agis Triveneta in questi anni – dichiara Massimo Ongaro – ci ha resi perfettamente consapevoli della necessità di un’azione continua, in ogni luogo e ad ogni livello, utile innanzitutto a difendere e promuovere, in una fase delicata come questa, la professionalità di tutti gli operatori dello spettacolo, operando nel contempo anche per rafforzare e consolidare l’organizzazione delle nostre aziende e le competenze dei singoli operatori attraverso campagne di formazione. In un momento nel quale la cultura sembra dover continuare a giustificare dati alla mano la propria esistenza e la necessità di sostegno pubblico, Federvivo Triveneto può mettere a disposizione professionalità e competenze per poter proporre riflessioni in merito ai dati da rilevare ed il loro trattamento.

“Dovremo lavorare perché questa nostra Comunità di Aziende, Istituzioni, operatori, donne e uomini che prestano la loro opera con grande impegno nello spettacolo dal vivo in questo nostro grande territorio, al servizio di cittadini di lingua italiana, tedesca, ladina, friulana e slovena, sia sempre più riconosciuta come un fattore di ricchezza culturale, sociale ed economica, di crescita e sviluppo, di inclusione, di occupazione. Questo non solo per dare maggiori opportunità di sviluppo alle nostre unità produttive, ma anche per definire finalmente e mettere a punto un “Sistema Nordest” dello spettacolo in raccordo diretto con il Sistema dello spettacolo a livello nazionale”.

Nel corso dell’assemblea tenutasi nella sede dell’Unione Triveneta Agis, oltre all’elezione di Ongaro quale presidente, sono stati nominati a governare l’ente: Walter Mramor (direttore ArtistiAssociati Soc.Coop. Centro di Produzione Teatrale, Gorizia) Vicepresidente con delega alla prosa; Dalia Macii (responsabile organizzazione e programmazione Compagnia Abbondanza/Bertoni, Rovereto), Vicepresidente con delega alla danza; Giuliano Polo (soprintendente Fondazione Teatro Lirico Giuseppe Verdi, Trieste) Vicepresidente con delega alla musica; Enrico Papa (direzione organizzativa La Piccionaia Centro di Produzione Teatrale, Vicenza) Vicepresidente con delega a progetti e iniziative.