Trovo davvero ridicole le parole su Aim dell’assessore Matteo Celebron, inizia la nota che pubblichiamo di Raffaele Colombara, Consigliere comunale Lista “Quartieri al Centro” anche se Celebron non è nuovo di certo a gaffe istituzionali.

Vorrei solo ricordargli che è Assessore allo Sport e che tra le sue deleghe non figura  quella sui rapporti con le partecipate. Ma nella sua uscita smaschera un sistema ormai chiaro da tempo: dietro l’operazione AIM c’è la regia della Lega ed il suo rappresentante si è sentito in dovere di difendere l’altro esponente con tessera di partito in AIM, ossia l’amministratore unico Vivian.

Più che una riflessione da assessore quello di Celebron sembra uno sfogo adolescenziale, che dimostra peraltro come la domanda di attualità sia andata a segno.

E’comunque opportuno sottolineare alcuni punti.

Celebron rispondendo su AIM, nonostante non ne abbia alcuna competenza, mette in luce la debolezza di un Sindaco sempre più schiacciato non solo dai suoi assessori, ma soprattutto dalle logiche del partito Lega.

Che dirà l’assessore competente, Tosetto, di questa presa di posizione del “collega” leghista quasi a sminuirne il ruolo?

Ma, soprattutto, che diranno i colleghi consiglieri riguardo la considerazione che Celebron  e la Giunta hanno dimostrato di avere del Consiglio comunale e dei suoi membri?

Quanto al mio lavoro su Aim, visto che non sembra dedicare molto tempo al suo, e considerati i suoi pessimi risultati, può andarsi a leggere le mie interrogazioni  passate.

Capisco la sua irruenza giovanile, ma Celebron prima di parlare di “nostri errori su AIM” dovrebbe leggersi i bilanci di quando il suo Sindaco faceva parte dell’allora maggioranza di Enrico Hüllweck che ha lasciato AIM con un passivo di 9 milioni di euro e che ha costretto il management e i dipendenti tutti a rimboccarsi le maniche per evitare il peggio e per raggiungere gli ottimi  risultati che ora sono sotto gli occhi di tutti.

Celebron farebbe meglio a concentrarsi un po’ di più sulle sue deleghe evitando gaffe istituzionali in materie che evidentemente non conosce.

I passaggi negli organi amministrativi sono previsti da leggi e Statuto… e non dai gusti di chi governa, o lo dovrebbe fare, temporaneamente, nell’interesse dei vicentini.

Raffaele Colombara,

Consigliere comunale

Lista “Quartieri al Centro