Alex Zanardi lascia l’ospedale di Vicenza e torna finalmente a casa dopo un lungo ricovero, il secondo. Come avevamo raccontato da queste pagine, il campione sportivo era stato costretto a ricorrere alla struttura ospedaliera 76 giorni fa dopo l’incendio che ha coinvolto i pannelli fotovoltaici della sua villa, compromettendo i macchinari che gli servono per l’assistenza in casa.

Si è trattato del nuovo ricovero ospedaliero dopo quello del 19 giugno 2020 a causa dello scontro dell’ex pilota con un camion durante una staffetta di beneficienza (anche di questo episodio avevamo riferito, clicca qui).

A seguito dell’incidente a casa sua – lo ricordiamo – i familiari dell’ex campione di automobilismo avevano deciso peril trasferimento nella struttura vicentina dove Alex Zanardi era già stato ricoverato nel reparto di riabilitazione.

All’anagrafe Alessandro Zanardi, Alex è nato a Bologna, il 23 ottobre 1966, ed è stato un pilota automobilistico, paraciclista e conduttore televisivo italiano. Nell’automobilismo si è laureato campione CART nel 1997 e 1998, e campione italiano superturismo nel 2005. Nel paraciclismo ha conquistato quattro medaglie d’oro ai Giochi paralimpici di Londra 2012 e Rio 2016, e otto titoli ai campionati mondiali su strada.

La sua vita è stata segnata da due terribili incidenti. Il primo del 2021, durante una gara di Formula Cart sul circuito del Lausitzring, in Germania: perse il controllo della sua auto, venne centrato da un’altra monoposto e nell’urto perse gli arti inferiori oltre a subire 7 arresti cardiaci. Il secondo, due anni fa, il 19 giugno del 2020: durante una manifestazione sportiva di handbike, disciplina della quale era divenuto simbolo, si scontrò con un camion che procedeva in senso contrario sulla Statale 146 nei pressi di Pienza, in Toscana.