La Fondazione Teatro Civico di Schio, con il sostegno dell’amministrazione comunale e dell’assessorato alla cultura e in collaborazione con il Circuito Teatrale Regionale Arteven, presenta la nuova stagione 2022-2023: 20 appuntamenti che intrecciano prosa, musica e teatro popolare dal 12 novembre 2022 al 2 maggio 2023.

Molte le collaborazioni: si rinnova il legame con la Fondazione Teatro Comunale Città di Vicenza per il Festival Danza in Rete Vicenza-Schio. La rassegna Schio Musica quest’anno è realizzata in sinergia con Asolo Musica.

Ecco alcuni dettagli della programmazione.

“Schio Grande Teatro 2022-2023”, cartellone principale della stagione, si divide a metà tra i due teatri cittadini, l’Astra e il Civico. 10 spettacoli vedono come protagonisti: Mirko Artuso e Giuliana Musso, Giacomo Poretti e Daniela Cristofori, Ascanio Celestini, Daniel Pennac, Atir, Stivalaccio Teatro, Maurizio Donadoni, Michele Serra, Fabrizio Favale, Le Supplici, Carrozzeria Orfeo.

Altre due rassegne arricchiscono la stagione: i 3 appuntamenti di “Schio Teatro Popolare” con la compagnia Piccolo Canto, Lorenzo Maragoni e Alessandro Fullin. Sono 5 invece gli appuntamenti di Schio Musica con Mario Brunello e Paolo Fresu & Rita Marcotulli al Teatro Civico e un focus sulla musica da camera in Sala Calendoli (ridotto Teatro Civico) con il quartetto d’archi Le corde del mondo, il chitarrista Alessandro Santacaterina e il pianista Elia Cecino.

A completare la proposta anche il Concerto di Capodanno, realizzato in collaborazione con il gruppo di aziende del territorio Imprese e Cultura e l’amministrazione comunale. La direzione musicale del concerto è affidata a Giovanni Costantini.

Infine, torna Campus Tè, ciclo di incontri tra critici e artisti della stagione, presentando un programma di 9 appuntamenti pre-spettacolo nella Sala Calendoli, che darà la possibilità al pubblico di conoscere da vicino i retroscena del teatro e approfondire gli spettacoli del cartellone.

Il Teatro Civico, gioiello architettonico attualmente in restauro, riaprirà nel mese di novembre a capienza ridotta di 330 posti, in attesa che a fine anno siano inaugurati e accessibili al pubblico il loggione e il secondo ordine di palchi neo-restaurati. Lo storico teatro cittadino riaprirà le porte accogliendo per primi i piccoli spettatori della rassegna domenicale per famiglie Vieni a Teatro con Mamma e Papà e non solo e per gli spettacoli di Schio Teatro Popolare.