Andrea Toffoli travolto a Spresiano da sponda mezzo pesante, Rifondazione comunista Veneto/UP: “firmare proposta di legge su reato di omicidio sul lavoro”

1092

Continua la strage sui luoghi di lavoro – scrive nella nota che pubblichiamo Rifondazione comunista Veneto/Unione popolare su Andrea Toffoli di 48 anni originario di Vittorio Veneto ma residente ad Arcade, che sarebbe stata travolto in unan cava di Spresiano dalla sponda posteriore del mezzo pesante che guidava -. Una strage impunita figlia della precarietà, dello sfruttamento, della mancanza dei controlli necessari, una strage intollerabile. 

Per questo bisogna firmare (dopo l’ennesima morte sul lavoro, quella di Andrea Toffoli, ndr), per la proposta di legge di iniziativa popolare che introduce il reato di omicidio sul lavoro quando si verificano gravi inadempienze nel rispetto delle regole sulla sicurezza da parte dei datori di lavoro. Per questo è necessario battersi veramente perché siano rafforzate le strutture pubbliche di controllo. Per questo saremo ancora una volta giovedì 12 ottobre davanti al tribunale di Treviso per il processo per la morte di Mattia Battistetti.
Rifondazione comunista Veneto/Unione popolare